Stress: raddoppia il rischio di infertilità nelle donne

Rilassarsi rappresenta un aiuto importante per riuscire ad avere figli. Il suggerimento alle aspiranti neo mamme arriva da un gruppo di ricercatori statunitensi, secondo i quali alti livelli di stress possono aumentare il rischio di infertilità nelle donne fino a raddoppiarlo.

Lo studio fornisce quindi ulteriori basi al collegamento, stabilito da alcuni scienziati nel 2010, tra l’aumento nelle donne dei livelli dell’ormone legato allo stress e la diminuzione delle probabilità di concepimento.

Al centro della ricerca, secondo quanto pubblicato sulla rivista scientifica “Human Reproduction”, 501 coppie. Di queste sono stati tracciati, durante un periodo di 12 mesi, i valori di alfa-amilase e di enzimi nella saliva per valutare il livello stress corrispondente.

Secondo i risultati pubblicati, per le donne con elevati valori di stress il rischio di non avere una gravidanza era sensibilmente più alto rispetto a coloro che evidenziavano livelli più bassi. Secondo quanto afferma una delle ricercatrici principali dello studio, la Dr.ssa Courtney Denning-Johnson Lynch della Ohio State University:

Nelle donne con il più alto livello di indicatore biologico dello stress la riduzione nelle percentuale di probabilità che potessero concepire era del 29% rispetto a coloro che avevano invece mostrato i livelli più bassi. Questo si traduce in un raddoppiato rischio di infertilità.

L’importanza di questo studio è rappresentata dal fatto che abbiamo potuto seguire queste donne durante tutti i 12 mesi, che rappresenta il periodo indicativo per la diagnosi clinica dell’infertilità. Solitamente, dopo i 12 mesi, i medici raccomandano di sottoporsi a controlli e considerare l’ipotesi di trattamenti contro l’infertilità.

Un rischio che però può essere contenuto, spiega la Dr.ssa Lynch, praticando esercizi di rilassamento o anche solo camminare per almeno 20 minuti al giorno:

Ad oggi sappiamo che ci sono molte cose in grado di aiutare a ridurre lo stress delle donne. Cose come la meditazione e lo yoga, oppure anche un semplice esercizio fisico per 20 o 30 minuti al giorno è sufficiente a ridurlo.

Non è necessario iscriversi a un seminario sulla meditazione, non serve niente di così drastico. Pratiche semplici come porsi in uno stato di rilassamento totale posso essere un valido aiuto. Il nostro suggerimento per le donne è di trovare le strategie di rilassamento giuste che possano adattarsi alla loro vita. Più o meno tutte potrebbero ad esempio trovare 20 o 30 minuti al giorno per fare qualcosa di molto semplice come camminare.

24 marzo 2014
Fonte:
Lascia un commento