L’autunno è ormai arrivato e in alcuni casi finisce purtroppo con il coincidere con l’arrivo dello stress. Diverse le cause che possono far scaturire questo problema, a cominciare dalla ancor viva nostalgia per le vacanze da poco concluse. Non tutto però è perduto e alcuni consigli utili aiuteranno a superare il disagio ritrovando la serenità perduta.

All’origine dello stress autunnale possono trovarsi non soltanto la nostalgia per le vacanze ormai terminate o il brusco rientro nella routine quotidiana, ma anche ritmi lavorativi troppo intensi o il clima, che dalle radiose giornate di sole tipicamente estive cambia in favore di giorni più freddi e tendenzialmente piovosi.

Sintomi

I sintomi attraverso cui si manifesta lo stress autunnale comprendono il nervosismo, l’essere facilmente irritabili, come anche veri e propri stati d’ansia e da un periodo di stanchezza cronica. A questi “campanelli d’allarme” possono accompagnarsi alcuni disturbi intestinali e una sensazione di leggera depressione.

=> Scopri come gestire lo stress da cambio di stagione

Importante è innanzitutto arrivare alla radice del problema, cercando di individuare quelle che sono le cause scatenanti del problema. Ferma restando la necessità di intervenire all’origine del fastidio, se necessario anche attraverso radicali cambiamenti nello stile di vita, alcuni rimedi naturali potranno contribuire ad allentare la tensione e a ripristinare il proprio equilibrio emotivo.

Come combatterlo

Innanzitutto è molto importante non sottovalutare il ruolo giocato dall’alimentazione. Una dieta sana ed equilibrata si rivelerà essenziale per contrastare alcune forma di stress autunnale, soprattutto grazie alle vitamine e ai sali minerali contenuti nella frutta (molto indicati sono i frutti di bosco come mirtilli, lamponi, fragole e more) e nella verdura. Tra questi troviamo il magnesio, che contribuisce a vincere gli stati di spossatezza e stanchezza cronica, che può essere assunto anche consumando frutta secca col guscio e cioccolato fondente.

In caso di disturbi intestinali occorrerà inoltre scegliere l’alimentazione più indicata per riequilibrare la flora batterica dell’intestino, oltre a escludere cibi troppo grassi o lavorati. Meglio evitare anche bevande alcoliche e caffè: un’alternativa energizzante alla classica “tazzina” può essere ad esempio la Yerba Mate, ricca di antiossidanti e benefica per il sistema nervoso centrale; molto apprezzati sono anche il tè verde Matcha, il ginseng e il caffè d’orzo.

=> Leggi i consigli utili contro lo stress da rientro dalle vacanze

È considerato un ottimo energizzante naturale, utilizzabile anche in più momenti della giornata (sempre senza esagerare), anche il miele. La sua assunzione fornirà importanti nutrienti all’organismo, oltre a rifornirlo di energia e garantire un’azione stimolante per il sistema immunitario. Idratare al meglio l’organismo è un altro modo per combattere lo stress autunnale, magari consumando una spremuta fresca d’arancia o la sempre valida scelta rappresentata dall’acqua.

Altro consiglio è quello di rendere più regolari possibili gli orari di sonno e veglia, cercando di non alterare troppo quelli che sono i propri ritmi circadiani. A questo proposito possono rivelarsi utili alcune tisane rilassanti a base di camomilla, passiflora e melissa, che favoriranno un sonno fisiologico e naturale. Consigliato anche l’utilizzo della valeriana.

Benefici possono essere tratti anche da alcune pratiche, perlopiù originarie dell’Oriente. Tra queste troviamo il Tai Chi Chuan, lo Yoga e la meditazione Mindfulness. Molto efficace si rivela inoltre la respirazione zen, che può essere praticata anche in abbinamento alla pratica meditativa. Utile infine mantenere uno stile di vita attivo dal punto di vista dell’esercizio fisico, preferendo quando possibile le attività all’aria aperta.

11 ottobre 2017
Lascia un commento