Stress: 10 consigli per rilassarsi in poco tempo

Vivere delle situazioni particolarmente stressanti è un problema comune. Lo stress è parte integrante di molti stili di vita, in buona parte a causa di ritmi giornalieri troppo intensi o frenetici. Il corpo tende a rispondere alle stimolazioni nella maniera più efficiente possibile, ma in alcuni casi è impossibile evitare effetti negativi a discapito della salute.

Lo stress può essere indotto da fattori ambientali, come situazioni lavorative sgradite o legate al traffico automobilistico, alle relazioni con amici, parenti o con la persona amata. In caso di eventi stressanti ripetuti, come può essere ad esempio il susseguirsi di scadenza sul posto di lavoro, anche una piccola pausa rigenerante può rappresentare una boccata d’aria fresca preziosa.

Olio essenziale di lavanda

Essential oils with lavender flowers / Shutterstock

Fermarsi qualche minuto e trovare un posto tranquillo dove praticare per alcuni minuti la respirazione secondo la tecnica Pranayama è un ottimo modo per tenere sotto controllo lo stress e ricaricare le batterie. Si aiuterà al contempo l’organismo a ritrovare i propri equilibri e si miglioreranno capacità di concentrazione e di gestione delle situazioni stressanti. Possono rivelarsi sufficienti anche 5 minuti, 3 dedicati alla tecnica e 2 all’ascolto, a occhi chiusi, della tranquillità che vi circonda.

=> Scopri come imparare la respirazione Pranayama utilizzata nello Yoga

Alcuni studi hanno confermato l’efficacia anti-stress della meditazione, sostenendo che bastano 10 minuti al giorno per tenere sotto controllo le emozioni negative. Tra le ricerche più recenti vi è quella condotta dalla University of Waterloo, in Canada, secondo la quale la pratica meditativa avrebbe effetti benefici anche nel combattere l’invecchiamento.

Tra i rimedi naturali anti-stress più consigliati vi è anche la lavanda, il cui profumo ha preziose qualità calmanti. Un valido consiglio è quello di portare con sé dell’olio essenziale, da cui versare all’occorrenza alcune gocce su un fazzoletto o un batuffolo di cotone. Annusare l’aroma di Lavandula officinalis aiuterà a contrastare anche gli stati d’ansia e ad affrontare al meglio pensieri ed emozioni negativi.

Se siete amanti del cioccolato fondente allora ecco per voi un motivo in più per volerne portare sempre dietro una tavoletta. Il suo contenuto di magnesio è un toccasana per l’organismo, inoltre cedere a una piccola “tentazione” rappresenta un valido aiuto contro lo stress, sempre però senza esagerare con le quantità o le ripetizioni.

Persone felici

Diverse Group of People Together Studio Portrait / Shutterstock

Affidarsi a dei ricordi particolarmente piacevoli rappresenta un altro consiglio utile per rilassarsi rapidamente e combattere lo stress. A sostenerlo uno studio datato 2017, condotto dai ricercatori della Rutgers University. Ecco quindi che quella vacanza tanto attesa e finalmente vissuta o quel periodo trascorso nel proprio luogo preferito potranno essere strumenti preziosi per vincere le situazioni stressanti e ripartire più leggeri.

Un’altra soluzione è quella di ritagliarsi qualche minuto da dedicare al proprio libro preferito. Un tuffo nelle avventure di una spia internazionale o in un affascinante regno di fantasia potrebbero staccarvi dalla realtà quel tanto che basterebbe per alleggerire la mente dal peso dello stress. Alcuni minuti saranno sufficienti per riportare i problemi attuali alla giusta dimensione, consentendovi di affrontarli al meglio delle vostre energie mentali.

=> Scopri perché leggere libri gialli aiuta a combattere la depressione

Sorridere è tra i rimedi più efficaci contro lo stress secondo una ricerca presentata dall’American College of Cardiology. Può essere inoltre contagioso e aiutare sia voi, grazie al rilascio di endorfine e dopamina, che chi vi sta intorno. Contribuire a creare un ambiente più sereno intorno a sé può risultare una vera e propria “chiave di volta” nella lotta alla tensione emotiva.

Camminare per alcuni minuti aiuta a rilassare la mente, difenderla dallo stress e migliorarne le prestazioni legate alla memoria. Un effetto analogo possono produrlo anche le scale, salendo e scendendo i gradini anche solo per un breve periodo di tempo. Dovrà essere però una pratica dedicata al rilassamento, non ad esempio il raggiungere la propria sala riunioni quando si è in ritardo.

In ultimo due consigli meno tradizionali, ma che potrebbero rivelarsi di grande aiuto. Il primo è quello di dedicarsi di tanto in tanto allo stretching, distendendo le braccia e le gambe in maniera alternata. Distendere la schiena si rivelerà infine sia un modo per ridurre lo stress che per minimizzare i possibili problemi fisici legati a un lavoro eccessivamente logorante.

Per i fortunati che hanno a disposizione un prato è consigliato il contatto con l’erba, anche soltanto con le mani (senza scomodare le passeggiate scalzi viste in alcuni celebri film di Hollywood). Focalizzarsi sulla sensazione tattile che ne deriva aiuterà a distrarre la mente, ricaricandola di energie e liberandola dal peso dello stress.

20 marzo 2018
Lascia un commento