Stewie, un simpatico gattone di razza Main Coon scomparso lo scorso dicembre, ha ricevuto un premio post-mortem. Il sornione micio, infatti, è stato ufficialmente inserito nel Guinness dei Primati come gatto più lungo del mondo, con il suo corpo di ben 123 centimetri. Delle dimensioni non affatto comuni per i felini domestici, anche per i Main Coon solitamente più grandi dei corrispettivi di altre razze.

>>Scopri Zeus, il cane più alto del mondo

A dichiararne l’effettivo primato è la proprietaria Robin Hendrickson, una donna statunitense di Reno, la quale ha ricevuto via posta la tanto pregiata certificazione, purtroppo dopo la dipartita del suo tanto amato gatto. Così riporta il documento:

Il più lungo gatto domestico è Mymains Stewart Gilligan, con una lunghezza di 123 centimetri. Il gatto era di proprietà di Robin Hendrickson e di Erik Brandsness ed è stato misurato il 28 agosto del 2010.

Stewie è stato adottato dalla sua famiglia nel 2005, a soli tre mesi di vita. Prima di vincere il record come gatto più lungo, è stato premiato nel 2011 come micio dalla coda più lunga. Purtroppo un tumore improvviso l’ha colpito nell’ultimo anno e a nulla sono servite le cure mediche. Il felino, da sempre impiegato in progetti di pet-therapy per il suo carattere docile e affettuoso, si è sottoposto a trattamenti da 22.000 dollari, 6.700 dei quali donati volontariamente dalle tante persone che negli anni hanno goduto della sua salvifica presenza. Non c’è però stato nulla da fare e, così, lo scorso quattro dicembre l’animale si è spento. Questo riconoscimento postumo, però, ripaga la sua famiglia di ogni dolore:

>>Scopri Mugly, il cane più brutto del mondo

«Erik ed io siamo eccitati nell’aver ricevuto un simile riconoscimento per Stewie. Stewie ha fatto così tanto e ha reso felici tante persone. Che grande primato da aggiungere al suo lascito!

2 maggio 2013
Fonte:
Rgj
Lascia un commento