Stelle cadenti e pianeti vicini alla Terra tra gli spettacoli che ha in serbo il cielo di agosto. A cominciare dalla ormai celebre Notte di San Lorenzo, per proseguire con il ritorno di Venere e altro ancora. A preannunciare l’imminente arrivo delle meraviglie celesti l’Unione Astrofili Italiani (UAI).

Già nei primi giorni del mese si potrà assistere ai primi spettacolari avvistamenti, spiegano gli esperti. Tenendo gli occhi puntati sulle costellazioni dell’Acquario e dell’Aquila si potrà assistere al passaggio di sciami di meteore, ma non solo: preannunciati anche quelli delle alfa Capricornidi e delle alfa Arietidi.

Molto importanti le date dell’11 e del 12 agosto 2016, che seguiranno la Notte di San Lorenzo (10 agosto). Come accaduto anche negli scorsi anni il maggiore numero di stelle cadenti è atteso per le nottate successive, dalla serata dell’11 all’alba del 12, quando potrà essere visto il maggior numero di Perseidi.

Saranno queste data importanti anche per quanto riguarderà pianeti e orbita lunare. L’11 agosto si assisterà all’allineamento tra Marte, Saturno, Luna e stella Antares, con Marte e Saturno in continuo avvicinamento (distanza minima angolare attesa per il 25 agosto).

Gli spettacoli celesti accompagneranno gli amanti degli astri fino al termine del mese, con sciami di meteore attesi per il 24 (alfa Cignidi) e il 31 agosto (Aurigidi).

Per quanto riguarda gli avvicinamenti tra pianeti l’ultimo appuntamento è invece il 27 agosto, quando Giove (declassato al rango di “pianeta nano”) e Venere daranno vita ad un incontro ravvicinato molto suggestivo anche se purtroppo difficile da ammirare: i due corpi celesti si troveranno molto vicini alla linea dell’orizzonte rendendo così più complicata la loro individuazione.

2 agosto 2016
Fonte:
Lascia un commento