Stella al momento è ancora un semplice prototipo ma, se un giorno arriverà sul mercato, avrà probabilmente il primato di essere la prima auto elettrica a quattro posti alimentata ad energia solare. La vettura è stata ideata e realizzata nei Paesi Bassi da ventidue studenti del Solar Team della Eindhoven University of Technology.

La vettura, le cui forme anticonvenzionali e aerodinamiche della carrozzeria sono difficilmente inquadrabili in una categoria ben precisa, offre infatti un abitacolo pronto ad ospitare fino a quattro passeggeri, arrivando a garantire persino un piccolo bagagliaio utile a conservare i sacchetti della spesa e poco altro.

Stella è un modello completamente a impatto zero, alimentata com’è da pannelli solari che non hanno solo il compito di alimentare il propulsore elettrico, ma possono essere impiegati per ricavare energia dal Sole per poi trasferirne una parte alla rete elettrica, fungendo in qualche modo da generatore in movimento, almeno nelle intenzioni della squadra di progettazione.

Punto centrale della realizzazione di Stella è stato il contenimento del peso, un obiettivo che ha visto gli studenti olandesi impiegare materiali leggeri, tra cui il cartone, per la costruzione della carrozzeria. Anche per questa ragione l’interno è minimalista e la strumentazione consiste in unico elemento flessibile con funzione di schermo touchscreen dal quale è possibile regolare tutte le principali funzioni. Il volante è dotato invece di una risposta variabile in rapporto alla condotta di guida, in modo da “suggerire” sempre il miglior approccio nell’ottica del risparmio energetico.

Con un’autonomia di circa 600 chilometri, Stella si propone come un veicolo elettrico sperimentale molto efficiente, tanto da essere in procinto di andare in Australia per una serie di collaudi il prossimo settembre, per poi partecipare ad ottobre al World Solar Challenge 2013, una sfida di 3.000 chilometri che vedrà la vettura olandese inserita in Cruiser Class.

10 luglio 2013
Fonte:
Lascia un commento