Spreco alimentare: Italia getta 1000 calorie di cibo a testa al giorno

Lo spreco alimentare è un tema caldo molto importante per l’ambiente. Secondo il nuovo rapporto ISPRA presentato al Ministero dell’Ambiente intitolato “Spreco alimentare: un approccio sistemico per la prevenzione e la riduzione strutturali”, ogni giorno sprechiamo quasi 1000 calorie di cibo a testa. Senza contare il lato economico di tutto questo che dal 2007 al 2015 è costato all’Italia ben 16 miliardi.

=> Scopri l’iniziativa di Selina Juul contro lo spreco alimentare

Sono cifre molto importanti che riguardano e mettono in luce il problema dello spreco alimentare non solo in Italia, ma anche in Europa dove il costo economico arriva a 143 miliardi di euro, mentre a livello globale è di 2600 miliardi di dollari.

=> Leggi i dati 2017 sullo spreco alimentare in Italia

Oltre al costo economico lo spreco alimentare ha anche un costo a livello ambientale, perchè si stima che ogni anno porti all’emissione di circa 24,5 milioni di tonnellate di CO2 e circa 228 tonnellate di azoto reattivo immesso nell’atmosfera. Inoltre, gettando via alimenti, si spreca anche l’acqua: solo nel 2012 ne abbiamo letteralmente gettato via circa 1,2 miliardi di metri cubici.

Da questo rapporto emerge poi che lo spreco alimentare nelle piccole comunità locali, ecologiche e solidali dove anche le aziende adottano sistemi di lavorazione sostenibile, è nettamente inferiore: otto volte meno rispetto alle imprese agricole di grandi dimensioni. Ecco perchè è importante cercare di convertire anche le grandi realtà ad uno stile imprenditoriale più green.

17 novembre 2017
Lascia un commento