Combattere gli sprechi alimentari distribuendo i prodotti invenduti ai poveri. Lo ha chiesto il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella nel corso della sua recente visita a Expo 2015.

Venerdì 5 giugno Mattarella ha visitato l’Expo Milano 2015, dedicata all’alimentazione sostenibile, insieme alla figlia Laura. A fargli da guida all’interno dei diversi padiglioni è stato il commissario all’Expo Giuseppe Sala.

Il Presidente della Repubblica, dopo aver firmato la Carta di Milano contro la fame nel mondo ha invocato l’emanazione di una legge antisprechi. Mattarella ha definito inaccettabile lo sperpero di risorse alimentari ancora commestibili in un mondo sempre più afflitto dalla povertà e dal disagio sociale:

Alcuni progetti di solidarietà stanno dando risultati positivi, serve estenderli con strumenti legislativi: ridurre gli sprechi è un grande impegno per tutti, la cultura dello scarto e del consumo illimitato non si concilia più in alcun modo con lo sviluppo economico.

Per Mattarella gli sprechi sono un insulto alla società e all’economia dei Paesi:

Oggi la sostenibilità è la condizione stessa della pace così come la giustizia, la cooperazione, il rispetto dei diritti della persona.

Secondo Mattarella l’Expo è l’occasione giusta per sensibilizzare i governi di tutto il mondo a una gestione più sostenibile della filiera alimentare. Nei prossimi anni tutti i Paesi dovranno impegnarsi per raggiungere un obiettivo ambizioso: un mondo a fame zero e senza sprechi alimentari.

In Europa la Francia ha fatto da apripista vietando con un’apposita legge antisprechi che i cibi invendibili, ma ancora commestibili dei supermercati finissero nella spazzatura.

Grazie alla nuova normativa i supermercati d’Oltralpe dovranno necessariamente destinare il cibo invenduto ancora commestibile ai più bisognosi. In caso di mancanza di adeguamento alle disposizioni legislative, i gestori dei supermercati saranno condannati al pagamento di una multa. La speranza è che il messaggio del Presidente della Repubblica Mattarella sulla lotta gli sprechi venga recepito dal Governo e che anche in Italia venga presto approvata una legge contro lo spreco alimentare.

8 giugno 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento