Proteggere la pelle dai possibili danni causati dal sole è doveroso fin dalla prima esposizione, sia per preservarne la bellezza e l’elasticità, sia per allontanare il rischio di sviluppare patologie molto pericolose come il melanoma cutaneo. Preoccuparsi di tutelare la salute della pelle non significa, tuttavia, rinunciare totalmente a ottenere un’abbronzatura dorata e naturale.

=> Scopri l’abbronzatura sicura contro il melanoma


In commercio esistono numerosi prodotti che hanno come fine la difesa della pelle dai raggi del sole, creme e lozioni caratterizzate da fattori di protezione differenti adatti a fototipi diversi. Un buon abbronzante a base di sostanze naturali può essere realizzato anche a casa, usando ingredienti spesso di origine vegetale, da applicare sulla pelle con costanza e attenzione.

Precauzioni iniziali

Prima di fornire alcune “ricette” mirate a creare un prodotto spray fai da te è tuttavia importante fare alcune precisazioni: una lozione nuova, anche se naturale, dovrebbe essere testata su una piccola parte di pelle per verificare lo sviluppo di eventuali reazioni allergiche. Un abbronzante, inoltre, non dovrebbe essere usato dalla prima esposizione al sole ma solo dopo aver preparato la pelle gradualmente e senza trascurare l’uso di protezioni efficaci.

=> Scopri i falsi miti sull’abbronzatura


Anche adoperando lozioni specifiche è fondamentale evitare di prendere il sole nelle ore più calde della giornata, preferendo la mattina fino alle 11 e il pomeriggio dalle 16 in poi. Molta attenzione, infine, deve essere posta sulla scelta di ingredienti contenenti coloranti, che potrebbero facilitare la comparsa di macchie antiestetiche.

Spray a base di carote

Realizzare in casa un olio spray a base di carota non è una procedura difficile: occorrono 2 litri di acqua naturale, 500 grammi di carote sbucciate e tagliate a piccoli pezzi e due bicchieri di zucchero di canna. Le carote e lo zucchero devono inizialmente frullati insieme e poi cucinati insieme all’acqua per circa tre ore.

=> Scopri frutta e verdura per l’abbronzatura


Dopo aver fatto raffreddare il composto si potrà utilizzare questo olio leggero versandolo su un contenitore spray, in modo tale da spruzzarlo sulla pelle all’occorrenza. Il betacarotene aiuterà a ottenere un’abbronzatura molto naturale ma duratura.

Aloe vera e burro di karitè

Per chi preferisce adoperare una lozione cremosa da spalmare, una delle ricette più semplici ed efficaci si basa sull’utilizzo di burro di karitè e aloe vera. Entrambi questi elementi rappresentano validi alleati per mantenere la pelle idratata ed elastica, attivando l’abbronzatura e concedendo una colorazione uniforme.

Il burro di karitè – sono sufficienti circa 300 grammi – deve essere sciolto a bagnomaria o al microonde, ottenendo un composto a cui aggiungere 4 cucchiai di aloe vera in gel e un cucchiaio di pasta all’ossido di zinco. Mescolando tutto in modo accurato si otterrà una crema da spalmare sulla pelle.

Consigli per la conservazione

Creme e lozioni spray preparate in casa devono essere riposte dentro contenitori di vetro o di altro materiale tenuti chiusi fino all’utilizzo, conservati a temperatura ambiente ma lontano da fonti di calore. Gli abbronzanti naturali perdono le loro proprietà dopo circa due mesi.

7 agosto 2017
Lascia un commento