Il giocatore di football americano degli Arizona Cardinals, Tyrann Mathieu, ha voluto mostrare in prima persona quanto sia complicato per un cane attendere in un’auto rovente il ritorno del proprietario. Il giovane, che gioca nel ruolo di free safety, è stato coinvolto dalla People for the Ethical Treatment of Animals (PETA) per una campagna dimostrativa, per lanciare un messaggio importante. Ovvero istruire i cittadini sulla pericolosità del caldo durante le giornate afose, un’arma demolitrice del benessere di Fido.

Durante le riprese dell’esperimento Tyrann Mathieu, vestito con abiti leggeri, si è seduto sul sedile del passeggero e dopo pochi minuti ha iniziato a sudare. La maglietta si è intrisa rapidamente di sudore, a dimostrazione della condizione di disagio. Il cane, al contrario dell’uomo, non suda attraverso la cute e l’unico modo per espellere il calore è quello di ansimare. Se l’auto è chiusa ed è posta sotto il sole cocente la tecnica diventa immediatamente inutile, conducendo l’animale verso il colpo di calore. Come dichiara lo stesso giovane:

Seriamente, non potrei immaginare di lasciare il mio cane da solo in un macchina come questa.

Mathieu specifica come i cani siano parte integrante della famiglia, quindi è importante trattarli come tali. Durante le riprese il giovane scivola lentamente verso uno stato di prostrazione, di impotenza, il caldo è soffocante e la macchina è chiusa ermeticamente. La temperatura interna dell’abitacolo dopo pochi minuti raggiunge i 48 gradi. L’atleta ha quindi interrotto la dimostrazione dopo 8 minuti, uscendo all’aria e liberandosi dalla costrizione. Ma questo non accade ai cani lasciati incustoditi, che vengono abbattuti velocemente dal colpo di calore. Le temperature elevate posso pregiudicare la salute dell’animale provocandogli un collasso degli organi interni e anche un infarto. La PETA invita a collaborare in caso venga individuato un cane rinchiuso in una vettura al caldo chiamando subito la Polizia o le forze dell’ordine quindi segnando i dati dell’auto, in attesa che gli agenti giungano sul posto ma senza abbandonare l’animale.

22 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento