Uno stile di vita sano e dedito all’attività fisica è, senza ombra di dubbio, ideale per mantenere uno stato di salute eccellente. Praticare sport permette, infatti, di ridurre gli accumuli adiposi, migliora la circolazione e combatte il colesterolo, scioglie lo stress e rinforza il sistema immunitario. Non tutti, però, conoscono una qualità certamente interessante dell’allenamento: l’evidente incremento delle performance durante il sesso. Quali sono, di conseguenza, gli sport che influiscono maggiormente sull’intimità?

Sono molte le discipline sportive che possono tornare utili per rendere più soddisfacente la vita in camera da letto, capaci di agire su fronti diversi per un risultato stupefacente. Alcune attività fisiche, ad esempio, incrementano l’elasticità, altre aumentano la resistenza, altre ancora la produzione di ormoni. Di seguito, qualche consiglio.

Elasticità: pilates e yoga

Il primo versante su cui agire per migliorare la propria vita sessuale è, come facile intuire, quello dell’elasticità del corpo. Più il fisico è allenato e sciolto, infatti, maggiori sono le possibilità di provare nuove posizioni e giochi di coppia, rendendo l’incontro intimo sempre nuovo e mai colpito dalla noia.

=> Scopri il sesso per la salute del cuore


Il pilates è una delle discipline più indicate, poiché incrementa sensibilmente la flessibilità del corpo. Inoltre, agisce in modo diretto sui muscoli di addome e pelvi, non solo garantendo una maggiore resistenza, ma anche un più proficuo controllo durante l’attività sessuale. Non ultimo, agendo direttamente sulla respirazione, amplifica l’afflusso di sangue e ossigeno ai tessuti, un fattore fondamentale per garantire una buona sensibilità delle mucose a livello genitale, nonché favorire negli uomini il mantenimento dell’erezione.

Anche lo yoga offre dei risultati del tutto simili, considerato come veda con il pilates enormi punti di incontro. Lo yoga, tuttavia, agisce non solo in termini di elasticità e respirazione, ma anche a livello psicologico: stimolando la meditazione e la consapevolezza di sé stessi, permette di allontanare tutti quei fenomeni dovuti alla bassa autostima e alle paure, riducendo sensibilmente l’ansia da prestazione. Questo effetto psicologico si manifesta anche con degli incontri più duraturi, non solo grazie a un maggior controllo fisico, ma anche incanalando energie e desideri verso la soddisfazione dell’intera coppia.

Resistenza: nuoto e giochi di squadra

La performance sessuale può essere spesso influenzata, in modo del tutto negativo, da una scarsa resistenza dei partner all’interno della coppia. Per quanto piacevole, il sesso è un’attività che richiede un certo sforzo: oltre a bruciare calorie abbastanza velocemente, può impegnare gran parte dei muscoli di schiena, addome e gambe, generando stanchezza. Meno il corpo risulterà allenato, di conseguenza, più ridotte sono le chances di garantire un incontro intimo esteso nel tempo.

=> Scopri gli esercizi di Kegel


Tra gli sport che stimolano maggiormente la resistenza, il nuoto è certamente il più indicato. Oltre a essere un allenamento fra i più completi, poiché coinvolge i principali muscoli dell’intero corpo, rafforza velocemente il fisico, stimolando a superare i propri limiti e a sottoporsi a sforzi sempre maggiori. Inoltre, è eccellente nella regolazione della respirazione, fondamentale anche in camera da letto, nonché nell’ossigenazione dei tessuti. Fatto non da poco, il nuoto e tutte le attività aerobiche risultano preventive di alcune disfunzioni sessuali: agendo direttamente sull’apparato circolatorio, questi sport possono ridurre il rischio di deficit erettili.

In caso l’acqua non fosse il proprio elemento ideale, risultati simili possono essere raggiunti anche dedicandosi a sport di squadra, quali il rugby, il calcio o la pallavolo. Queste discipline agiscono sia sul rafforzamento del fisico, stimolando a seconda della tipologia gambe e muscoli addominali, che sulla resistenza in senso stretto: questo perché si tratta di attività continuative ed estese nel tempo, basti pensare alla durata di una normale partita di calcio.

Ormoni: jogging e palestra

La maggior parte degli sport può influire anche sulla produzione di ormoni sessuali, sebbene pare certe discipline possano avere effetti più evidenti.

Tutte le pratiche aerobiche che richiedono uno sforzo continuativo nel tempo, quali trenta minuti di jogging, possono essere d’aiuto agli uomini per aumentare i picchi di testosterone nel sangue, l’ormone proprio legato al desiderio e alla performance sessuale. Una sessione quotidiana di sollevamento pesi di media intensità, invece, sembra influire sul mantenimento di buoni livelli di testosterone in modo esteso, accrescendo giorno per giorno l’esperienza in camera da letto.

Utili, infine, potrebbero essere sessioni di palestra quotidiane in compagnia del partner: l’androstadienone, un ferormone contenuto nel sudore, si sostiene possa rasserenare l’umore, incrementare notevolmente il desiderio, incentivare l’eccitazione erotica e stimolare l’irrorazione sanguigna e la lubrificazione delle mucose.

25 febbraio 2017
Lascia un commento