Spirulina: segnalati gravi effetti collaterali, ecco i rischi

La spirulina può comportare gravi effetti collaterali. Utilizzata spesso e volentieri come integratore alimentare, questa alga può rivelarsi pericolosa per la salute perché contaminata a volte da tossine, batteri e metalli pesanti. Lo riferisce l’ANSES, l’Agenzia Nazionale per la Sicurezza Sanitaria francese, che spiega di aver ricevuto diverse segnalazioni degli effetti collaterali che possono essere collegati direttamente a questo alimento.

=> Leggi proprietà e controindicazioni della spirulina

La spirulina è spesso considerata un alimento salutare, dato che è ricca di vitamine, minerali e antiossidanti che aiutano a proteggere il corpo da eventuali malattie. Viene consumata in molti Paesi sia sotto forma di cibo comune che di integratore alimentare, pubblicizzato come benefico per la salute, eppure nel comunicato appena diramato l’ANSES sottolinea che i prodotti contenenti questa sostanza possono essere contaminati da cianotossine (microcistine in particolare), batteri o oligoelementi (piombo, mercurio, arsenico).

=> Scopri proprietà e benefici della spirulina

Angioedema, gravi disturbi digestivi, disturbi del tessuto muscolare, insufficienza renale sono i più gravi effetti collaterali legati a un massiccio uso della spirulina, secondo quanto reso noto. A ogni modo pare però che il consumo a dosi ragionevoli sia sicuro (fino a pochi grammi al giorno per gli adulti), tranne per quelle persone che soffrono di allergie specifiche.

L’agenzia consiglia dunque di preferire circuiti di alimentazione controllati e di evitare ogni acquisto via Internet non verificato. Inoltre, l’ANSES mette in guardia anche i vegani che credono di trovare nella spirulina una fonte di vitamina B12: quella contenuta in questo alimento o integratore è per lo più inattiva.

8 gennaio 2018
Fonte:
Immagini:
I vostri commenti
Fabio, martedì 9 gennaio 2018 alle8:54 ha scritto: rispondi »

Basta avere l'accorgimento di comprare prodotti a base di spirulina proveniente da coltivazioni e trattamenti biodinamici in negozi specifici con personale preparato. Io la uso da anni e non ho mai avuto problemi anzi, non potrei stare piu senza. Purtroppo tante case farmaceutiche stanno cercando di "inquinare" il settore dell'omeo-fitoterapia per scopi di lucro in quanto si stanno accorgendo che le persone scelgono sempre più cure naturali anziché chimiche che sono quelle che danneggiano veramente l'organismo.

Lascia un commento