Si è concluso il concorso web La più bella sei tu organizzato da Legambiente nell’apposito sito e nella pagina facebook dell’iniziativa. A vincere il titolo quest’anno la spiaggia d’I Vranne a Maratea, ma altre 12 spiagge sono state selezionate per la loro bellezza. Sono tutti patrimoni ai quali il nostro Paese deve attingere per uno sviluppo sostenibile che li sappia valorizzare e tutelare.

La cerimonia di premiazione si svolgerà l’11 agosto a Rispescia (GR), durante Festambiente, il festival nazionale di Legambiente. Sono stati gli italiani a votare la spiaggia più bella, durante un mese di consultazione.

La spiaggia d’I Vranne è stata scelta per la sua particolarità: vi si accede solo dal mare, è interrotta quasi a metà da un gruppo di scogli, si trova sotto una falesia della costa, tra il porto e il borgo di Maratea (PZ).

A sud si apre verso il mare e qui si trova anche la bellissima grotta di Giorgio. Il mare è limpido e la sabbia fine e scura, è un’oasi spettacolare che deve essere goduta con il dovuto rispetto. Ecco le altre 12 spiagge tra le più cliccate perché tra le più suggestive:

  • Spiaggia Le Lampare, Tusa (ME) – Sicilia
  • Spiaggia Le Pescoluse, Salve (LE) – Puglia
  • Spiaggia di Capo Bianco, Portoferraio (LI) – Toscana
  • Baia di Santa Margherita, San Vito lo Capo (TP) – Sicilia
  • Spiaggia Rena Bianca, Santa Teresa di Gallura (OT) – Sardegna
  • Spiaggia del Lago, Castellabate (SA) – Campania
  • Spiaggia di Cala di Forno, Magliano in Toscana (GR) – Toscana
  • Spiaggia di Cala Violina, Scarlino (GR) – Toscana
  • Spiaggia di Pineto, Pineto (TE) – Abruzzo
  • Spiaggetta dell’Arcomagno, San Nicola Arcella (CS) – Calabria
  • Spiaggia delle Due Sorelle, Sirolo (AN) – Marche
  • Spiaggia di Cala Fonte, Ponza (LT) – Lazio

Angelo Gentili, responsabile Turismo di Legambiente, spiega quale sia il valore, non solo naturalistico, di questi scorci della costa italiana e invita le amministrazioni a mettere il loro impegno per la valorizzazione e la conservazione:

Le spiagge più belle d’Italia rappresentano per noi una ricchezza di inestimabile valore, una grande attrattiva dal punto di vista turistico. Dobbiamo custodire questi gioielli con cura sia per tutelarli che per renderli correttamente fruibili ai visitatori e presentare il meglio delle nostre coste.

Anche quest’anno siamo felici di aver avuto molte adesioni al concorso, segno che gli italiani hanno voglia di far conoscere i loro luoghi preferiti, gli angoli incantevoli e le baie più suggestive. Chiediamo alle amministrazioni e ai cittadini di collaborare per tutelare questi luoghi che possono essere conservati soltanto coniugando al meglio il binomio bellezza e fruizione.

11 luglio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento