Spesa per cani superiore a quella per bambini a Roma e Milano

A Roma e Milano si spende molto di più per Fido che per altri cuccioli di casa, i bambini. È questo il risultato di uno studio condotto dall’Associazione EARTH sulle spese per gli animali domestici, che ha rivelato l’esistenza di un mercato del lusso per gli amici a quattro zampe davvero esente dalla crisi economica.

>>Scopri i consigli per i cani per superare la crisi economica

Se per una cuccia extralusso per il cane si arriva a spendere anche 5.000 euro, il mercato della cura degli animali vede nell’ultimo anno un incremento del 40%, più dell’industria dei gadget tecnologici e più del settore dei giocattoli per bambini. La Capitale e il capoluogo lombardo dominano le classifiche dei proprietari più spendaccioni, tra cuscini in alcantara per gatti, borse, giacigli e vestitini per cani firmati Gucci o Louis Vuitton. E non possono mancare gli amatissimi Swarovski, con cui si tempesta di brillantini davvero di tutto, dal collare alla cuccia, passando per guinzagli e copri-zampette.

Valentina Coppola, presidente di EARTH, ha così commentato i dati di spesa rilevati:

«Roma possiede, oltre alle centinaia di negozi, ben 7 Megastore di vendita cibo e prodotti per animali, in cui è possibile scegliere tra innumerevoli snack e leccornie come i “muffin” o le tavolette di cioccolato per cani. Vi sono poi intere pareti dedicate alla guinzaglieria ed all’abbigliamento griffato, con le immagini Disney ed Hello Kitty»

>>Scopri i consigli per i gatti per superare la crisi economica

I dati, raccolti tramite questionari anonimi sottoposti ai clienti, rivelano come siano principalmente le donne (60% degli intervistati) a lanciarsi in spese pazze per fido, quasi tutte tra i 30 e i 40 anni, single e di buona cultura.

8 febbraio 2013
Lascia un commento