Presentato il 1° Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile. Realizzata da LifeGate in collaborazione con Eumetra e con la consulenza di Renato Mannheimer, l’indagine fa il punto su quelli che sono i comportamenti, gli atteggiamenti e la consapevolezza degli italiani in merito a sostenibilità e “stile di vita green”.

Quattro le aree della sostenibilità approfondite in questo 1° Osservatorio nazionale sullo stile di vita sostenibile: “livello di conoscenza”; “atteggiamento”; “comportamento di consumo”; “comportamento d’acquisto”. Particolare attenzione è stata posta sull’alimentazione, tema centrale di Expo Milano 2015. È stato utilizzato nell’indagine un campione rappresentativo, per distribuzione geografica, età e genere, di 1.000 individui.

Italiani che valutano in maniera positiva i temi legati alla sostenibilità anche durante la crisi nel 47% degli intervistati, con il 23% che ha mostrato consapevolezza verso atteggiamenti di consumo e acquisto sostenibili. I più orientati verso uno stile di vita “green” sono i giovani compresi tra i 18 e i 34 anni (37%), seguiti dagli adulti 35-54.

La presentazione dell’Osservatorio rappresenta il punto di partenza del progetto LIFEGATE 2015, che durante i mesi di Expo 2015 vedrà una serie di iniziative promosse a sostegno di stili di vita consapevoli e la realizzazione di incontri tra pubblico e aziende alla ricerca di soluzioni sostenibili.

Lifegate selezionerà durante Expo 2015 eventi e iniziative sul territorio legate a temi quali mobilità, alimentazione e stili di vita sostenibili, benessere, salute e abitare. Previste inoltre eventi in collaborazione con Gruppo Unipol e Ricola, che hanno collaborato anche alla realizzazione dell’Osservatorio, come anche con BMW Italia. Quest’ultima porta all’Esposizione Universale di Milano la BMW i3.

15 maggio 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento