Sorgenia ha presentato ieri il nuovo piano industriale 2011-2016, fissando così gli obiettivi che l’azienda controllata dal gruppo Cir ha intenzione di raggiungere nei prossimi anni.

Il piano prevede investimenti pari a 1,2 miliardi di euro, che andranno a finanziare diversi progetti in tre distinte aree in cui Sorgenia opera, ovvero nel mercato dell’energia, nel settore delle fonti rinnovabili e nella ricerca e produzione di idrocarburi.

Grande attenzione è riservata all’espansione del parco clienti residenziale, con il gruppo che punta ad avere 2 milioni di clienti entro il 2016, cercando di fidelizzare gli utenti tramite offerte integrate che comprendano la fornitura di elettricità e quella di gas in una sola offerta.

Ad interessare maggiormente quanti si occupano di energia verde è però il piano di sviluppo legato alle fonti rinnovabili. In questo caso Sorgenia avrebbe in mente di investire circa 500 milioni di euro necessari a sviluppare la produzione di energia eolica in Italia e Francia, dove verranno realizzati nuovi impianti, in modo da portare la capacità complessiva minima a 462 MW entro il 2016.

I nuovi impianti eolici avranno infatti una potenza minima di 228 MW, di cui 30 MW ancora in attesa di autorizzazione, mentre per quanto riguarda la produzione di energia fotovoltaica il piano industriale prevede di raggiungere una capacità installata complessiva pari a 55 MW.

Il piano specifica infine anche gli obiettivi finanziari di Sorgenia, fissati in aumento dei ricavi fino a 3,9 miliardi nel 2013 e a 4,8 miliardi nel 2016, con un margine operativo lordo stimato di 423 milioni nel 2013 e di 746 milioni nel 2016.

2 marzo 2011
Lascia un commento