Due sopracciglia ben delineate e perfettamente curate riescono a valorizzare il viso sia femminile che maschile. Come ogni altra parte del corpo, questi annessi oculari hanno una loro specifica funzione e possono essere colpiti da alcune patologie di origine dermatologica, ma non solo.

Gli archi sopraccigliari sono disposi simmetricamente sopra l’orbita oculare, sono ricoperti di peli corti e molto fitti mentre lo spazio di separazione sopra il naso è solitamente meno soggetto alla comparsa di peluria.

=> Scopri cause e sintomi dell’alopecia areata


La zona delle sopracciglia è comunque caratterizzata dalla presenza di ghiandole sebacee e sudoripare, pertanto in quest’area si possono manifestare alcuni disturbi e, talvolta, notare cambiamenti sia per quanto riguarda la pigmentazione sia la crescita dei peli.

Funzioni

La funzione primaria delle sopracciglia è quella di proteggere gli occhi dalle gocce di sudore che potrebbero attraversare la fronte e riversarsi verso il basso, ma anche di evitare che i raggi solari non colpiscano direttamente la superficie oculare. La protezione riguarda anche le precipitazioni atmosferiche ed eventuali piccoli insetti che potrebbero penetrare negli occhi, creando fastidi o provocando veri e propri danni.

=> Scopri cause e rimedi della tricotillomania

Non meno importante è il ruolo svolto dalle sopracciglia dal punto di vista della comunicazione e della mimica facciale, soprattutto per quanto riguarda la comprensione del linguaggio non verbale.

Disturbi e malattie

Anche le sopracciglia, come le ciglia e i capelli, possono essere colpite da una forma di alopecia che può avere origini diverse ed essere causata da patologie sistemiche o dermatologiche. Anche un evidente diradamento può manifestarsi in seguito a forti stress fisici e psichici o a squilibri ormonali, così come a problemi legati alla tiroide.

Da annoverare tra le possibili cause di diradamento e scarsa crescita è anche un tic nervoso che porta a strappare letteralmente i peli delle arcate sopraccigliari (manifestazione della tricotillomania).

=> Scopri i rimedi naturali per ciglia forti e sane


Anche eczemi, psoriasi e dermatiti seborroiche possono colpire le sopracciglia causando la caduta dei peli e il diradamento: in casi come questi si manifesta una evidente desquamazione e la comparsa di untuosità accompagnata da prurito locale. Talvolta la dermatite seborroica può manifestarsi come conseguenza di un’infezione causata da funghi. Le sopracciglia, infine, possono anche essere colonizzata da parassiti come i pidocchi.

Rimedi naturali

Qualsiasi problema o disturbo che riguarda le sopracciglia dovrebbe essere discusso con il proprio medico o con il dermatologo di fiducia, soprattutto per scoprire la causa scatenante che talvolta può chiamare in causa una patologia sistemica.

Più in generale, si può affermare che per favorire una crescita folta e regolare dei capelli è necessario curare l’alimentazione in modo da non far mancare un corretto apporto di acido folico, vitamine e sali minerali. Esistono anche alcuni rimedi naturali che è possibile adottare per alleviare leggeri fastidi e rendere le sopracciglia più folte e resistenti.

  • Aloe vera: il gel di aloe vera rappresenta un ottimo rimedio sia per nutrire i follicoli piliferi sia per liberare dalle impurità e calmare il prurito. Applicato alla sera, dovrebbe essere lasciato agire per una notte intera prima di essere risciacquato con cura.
  • Olio di iperico: ottimo in caso di secchezza e psoriasi aiuta a rigenerare i tessuti e nutre in profondità.
  • Tea Tree Oil: protegge dalle infezioni fungine e aiuta a combattere contro i batteri, grazia alle sue potenzialità come antibiotico naturale. Usato insieme all’echinacea, inoltre, è in grado di rafforzare le difese immunitarie.
  • Olio di ricino: massaggiato sulle sopracciglia con un dischetto di cotone, rafforza le sopracciglia e limita la perdita.

23 ottobre 2017
Immagini:
Lascia un commento