Italiani favorevoli agli incentivi al solare e ai sistemi di accumulo. Questo il quadro delineato all’interno dell’XI Rapporto “Gli italiani e il solare” diffuso oggi durante il secondo giorno di SolarExpo 2014, in programma dal 7 al 9 maggio a Milano.

Positivi e incoraggianti i dati relativi agli orientamenti degli italiani sul tema degli incentivi al solare e per lo sviluppo delle energie rinnovabili. Più del 90% degli intervistati si è dichiarato favorevole a tale sistema energetico e ha affermato la propria disponibilità a un impianto fotovoltaico condominiale.

Positivo è anche l’approccio nei confronti di un’altra “big” tra le fonti energetiche verdi, l’eolico, che riscuote il 55% dei consensi. Sempre minore è invece la percentuale di coloro che si dichiarano possibilisti riguarda il ricorso al nucleare, passata dal 19% del precedente rapporto all’attuale 9%.

A presentare il documento sugli italiani e il loro rapporto con l’energia solare è l’ex ministro dell’Ambiente Alfonso Pecoraro Scanio, attuale presidente della Fondazione UniVerde, che non ha risparmiato critiche per l’operato degli ultimi governi in termini di iniziativa legislativa e incentivi:

Gli ultimi quattro Governi hanno ostacolato progressivamente il solare in Italia nonostante il grande contributo dato ad occupazione e ambiente e questo è un vero scandalo! Invece di evitare le speculazioni si sta danneggiando un comparto strategico della vera Green Economy, ma gli italiani non credono alla campagna denigratoria contro il solare e ben il 90% dei nostri cittadini chiede non solo incentivi per il solare ma anche per le batterie che consentono di accumulare l’energia prodotta da fonti rinnovabili.

La nostra intervista ad Alfonso Pecoraro Scanio, presidente Fondazione UniVerde:

La nostra intervista a Giancarlo Morandi, presidente di Cobat:

8 maggio 2014
I vostri commenti
e.sodato, venerdì 30 maggio 2014 alle21:29 ha scritto: rispondi »

Ladri rinnovabili o seriali ?

Lascia un commento