Solarexpo 2015 sta riservando importanti novità per il settore del fotovoltaico internazionale. Tra le presentazioni di quest’anno anche i nuovi modelli di inverter di ABB, introdotti insieme a un’ulteriore gamma di soluzioni destinate sia a impianti industriali e commerciali che residenziali.

Al Solarexpo 2015 gli inverter presentati e destinati al fotovoltaico di qualsiasi dimensione sono due: UNO 2.0/3.0/3.6/4.2-TL e TRIO 50.0. Utili anche per impianti a carattere aziendale, i due modelli sono sviluppati per ottimizzare il ritorno dell’investimento.

Il modello UNO rappresenta, nelle sue varie formulazioni, un inverter di stringa monofase che punta con queste 4 nuove varianti a massimizzare il ritorno dell’investimento soprattutto nel fotovoltaico residenziale. L’introduzione del nuovo inverter di stringa senza trasformatore punta verso il segmento “entry level” guardando in modo particolare all’affidabilità, alla facilità di installazione e al sistema avanzato di gestione.

Il TRIO 50.0 presenta invece una soluzione di stringa trifase, con caratteristiche che lo rendono adatto a impianti decentralizzati di grandi dimensioni. Più orientato rispetto all’UNO verso necessità commerciali e utility, presenta versatilità nell’installazione e flessibilità in fase di progettazione grazie alla concezione modulare. Rispetto ai precedenti inverter ABB la soglia del trifase senza trasformatore si spinge oltre i precedenti 33 kW per raggiungere quota 50 kW.

Presso lo stand ABB al SOLAREXPO-THE INNOVATION CLOUD sarà presentato inoltre anche l’inverter fotovoltaico REACT, destinato a impianti a carattere residenziale. Il punto di forza è in questo caso nell’accumulo integrato pensato “per le abitazioni delle Smart City del futuro”, che sarà in grado di “immagazzinare, distribuire e ottimizzare l’uso dell’energia” solare ottenuta sfruttando la batteria integrata e una gestione intelligente dei flussi energetici della casa.

Smart City che saranno tema centrale anche della partecipazione di ABB al prossimo Expo Milano 2015, come spiega Paolo Casini, Vice President Marketing, Product Group Solar di ABB:

Nelle cosiddette città intelligenti del futuro è evidente come le tecnologie di ABB orientate all’ottimizzazione delle risorse sia in campo energetico che in ambito industriale possano dare un contributo a un’evoluzione sostenibile del nostro vivere le città. Basti pensare all’efficienza energetica, alle fonti di energia rinnovabili, alla mobilità elettrica, alla building automation, all’automazione in generale.

Nel segmento sistemi e prodotti in bassa tensione ABB presenta novità riguardanti protezione, monitoraggio e controllo relativi a “impianti fotovoltaici per tensioni fino a 1500V in corrente continua” o soluzioni per “impianti in corrente alternata”. Vengono in questo caso segnalati: sezionatori scatolati Tmax T7D/PV-E; attuatori telefonici ATT 0-16 (compatibili con la Norma CEI 0-16); interruttori di manovra-sezionatori OTDC 100 … 800; interruttori differenziali puri F200 tipo B con 2 poli in 2 moduli; sistema di misurazione della corrente CMS; quadri di interfaccia precablati a Norma CEI 0-21.

Tra le novità presentate da ABB durante Solarexpo 2015 anche convertitori di frequenza per impianti in isola che sfruttano l’energia solare per gestire i carichi di potenza anche senza rete elettrica come le ACSM1 e ACS355 solar pump.

9 aprile 2015
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento