Portare a quota 1 GW all’anno la nuova potenza fotovoltaica installata in Italia. È questo l’obiettivo lanciato a Solarexpo 2015, in programma da oggi 8 aprile e fino al 10 aprile alla Fiera Milano Congressi (MiCO).

L’evento espositivo, dedicato alle tecnologie energetiche low-carbon, alle fonti rinnovabili e alla mobilità elettrica, è patrocinato dalle due associazioni di Federazione ANIE: ANIE Energia e ANIE Rinnovabili. Il programma di Solarexpo 2015, giunto quest’anno alla sua sedicesima edizione, è fitto di convegni e seminari.

Oggi alle 14:00 si svolgerà nella Sala Amber 1 il convegno nazionale di apertura di Solarexpo 2015. Tema del dibattito saranno gli obiettivi di sviluppo del fotovoltaico italiano nei prossimi anni. Le associazioni rinnovabili premono affinché si riesca a riportare la crescita del solare in Italia su binari più veloci, raggiungendo l’obiettivo di un milione di kilowatt l’anno di picco.

Una quota che corrisponde a circa 100 mila nuovi impianti installati annualmente sul territorio nazionale. Il convegno di apertura di Solarexpo 2015, dopo aver delineato gli obiettivi del settore fotovoltaico italiano per l’immediato futuro, si concentrerà sulle strategie più efficaci per dare nuovo slancio al mercato solare in Italia.

Come avvenuto nel resto d’Europa, la fine dell’era degli incentivi anche nel nostro Paese ha avuto pesanti ripercussioni. Il solare ha dovuto imparare a camminare con le sue gambe e a diventare competitivo sul mercato energetico nazionale, senza più aiuti. Gli operatori più determinati sono ora pronti a mettere in gioco la loro professionalità e le competenze maturate per lasciarsi alle spalle la difficile fase della ristrutturazione industriale e guardare al futuro con fiducia e ottimismo.

Il convegno analizzerà il mercato globale del fotovoltaico, guardando ai mercati maturi e a quelli emergenti, prendendo in considerazione i dati sugli investimenti elaborati dagli istituti di ricerca e dalle banche internazionali.

Il panel di esperti passerà poi a esaminare i trend del mercato nazionale post-incentivi: dall’autoconsumo alla generazione pura, per capire quale segmento si sta avvicinando più in fretta alla “market parity”.

Tra gli altri temi affrontati nel corso del convegno figurano il monitoraggio del mercato, le nuove normative, i “driver” della domanda e i nuovi servizi per il mercato dell’autoconsumo.

Il fotovoltaico nei prossimi anni sarà determinante anche per ridurre le emissioni globali di CO2 e mitigare il riscaldamento globale. Il tema sarà affrontato a SolarExpo 2015 nel corso del convegno “Riforma del mercato elettrico. Per gestire la crescita delle fonti rinnovabili e vincere la sfida del clima”, promosso dal Kyoto Club.

Il convegno “Il fine vita dei moduli fotovoltaici. La gestione come rifiuto, il recupero & riciclo”, promosso da Legambiente e dal GSE, si occuperà invece delle normative per il riciclo dei vecchi pannelli solari e delle nuove tecnologie messe a punto in Italia per recepire le nuove direttive RAEE.

Protagoniste di Solarexpo 2015 saranno anche le reti intelligenti, fondamentali per sostenere lo sviluppo delle energie rinnovabili. Se ne parlerà domani dalle 10 alle 13:30 nella sala Amber 4, nell’ambito del convegno “Le smart grid in Italia: progetti pilota per uno sviluppo su larga scala”.

8 aprile 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento