Sono cominciati questa mattina i primi lavori del Solarexpo 2015. La fiera dedicata all’energia solare ha aperto i battenti presso il MiCO – Fiera Milano Congressi, tra gli espositori presenti da oggi fino al 10 aprile anche Cobat (Consorzio Nazionale Raccolta e Riciclo) con la sua Città Sostenibile.

Durante le giornate di apertura del Solarexpo 2015 la Città Sostenibile Cobat ospiterà un percorso composto da natura, edifici e pannelli fotovoltaici inseriti in un unico contesto armonico, a dimostrazione della loro possibile e pacifica coesistenza. Una presenza dei vari soggetti resa possibile anche grazie all’attività di raccolta e riciclo degli impianti solari a fine ciclo vita.

Riciclo e recupero delle materie prime seconde fondamentale, spiega Cobat, per consentire a fonti rinnovabili come il solare di assicurare a tutti gli effetti uno sviluppo sostenibile per il futuro. A questo proposito si svolto questa mattina il convegno organizzato dal Consorzio e intitolato “Il fine vita dei moduli fotovoltaici: la gestione come rifiuto, il recupero e riciclo”.

Un secondo momento di riflessione è previsto per il pomeriggio (ore 15), presso lo stand Cobat situato al livello 0, stand E18. Il convegno è organizzato dalla Fondazione UniVerde ed è intitolato “Verso il XIII rapporto ‘Gli italiani e il solare’: le nuove prospettive del mercato”.

Presenti, oltre al presidente della fondazione ed ex ministro dell’Ambiente e delle Politiche Agricole Alfonso Pecoraro Scanio anche Agostino Re Baudengo di AssoRinnovabili, Valerio Natalizia amministratore delegato di SMA Italia, Fabio Patti segretario dell’Osservatorio sul Solare, Rinnovabili ed Efficienza di UniVerde, Gaetano Volpe general manager di Renesola Italia e il direttore operativo di Cobat Claudio De Persio.

8 aprile 2015
Lascia un commento