Abbiamo visto tempo fa le offerte di Enel Sì (Enel Green Power) per il fotovoltaico domestico. Stavolta vedremo il dettaglio del complesso di offerte che riguardano il solare termico.

Il portfolio dei prodotti in questo caso è molto vario, con diverse possibilità sia tecnologiche che di potenza. La prima discriminante è la scelta fra:

  • tecnologia a circolazione naturale;
  • tecnologia a circolazione forzata.

Nel primo caso si tratta dell’ipotesi più “ecologica”. L’energia solare serve soltanto a scaldare l’acqua e lo spostamento della stessa avviene per fenomeni fisici. Il secondo caso, invece, pretende l’uso di una pompa elettrica, che garantisce però la massima efficienza. Va anche notato come l’impianto a circolazione naturale sia in media un po’ più invasivo esteticamente che non quello a circolazione forzata (che però è più grande)

Ad ogni modo, ci sono anche altri dettagli da tenere in considerazione nella scelta di un impianto: le dimensioni dei pannelli, le dimensioni del serbatoio e ovviamente il prezzo.

Nel caso di impianti a circolazione naturale la scelta, all’interno delle offerte Enel Green Power, si riduce a due possibilità:

  1. Superficie collettori: 2 m2 con una capacità serbatoio di 200 litri, una struttura per fissare i collettori. Prezzo: 2.500 €;
  2. Offerta simile alla precedente, ma che prevede una superficie di 4 m2 e un serbatoio di 300 litri. Prezzo: 3800 €.

Un po’ più ampia la scelta per quanto riguarda i pannelli a circolazione forzata. Sono, infatti, possibili impianti con con superficie di collettori pari a 5 m2, 10 m2 e 25 m2, rispettivamente per serbatoi di litri 300, 500 e 2000 (quest’ultimo sufficiente per i bisogni di 10 persone). Come è facile intuire, siamo di fronte a offerte molto diverse economicamente. Se bastano 5.800 euro per l’impianto più piccolo, ne occorrono almeno 9.050 per quello di medie dimensioni. Il più grande, che però si adatta all’uso da parte di più di un nucleo familiare, arriva a un prezzo di ben 19.250 euro.

In tutti i casi, l’offerta comprende tutta una serie di servizi molto utili: una consulenza energetica e dimensionamento impianto, assistenza pratiche autorizzative, assistenza per pratiche per richiesta detrazione fiscale, installazione dell’impianto, ecc. Inoltre, c’è la possibilità di accedere alle agevolazioni pubbliche, che consistono nel poter:

detrarre il 55% delle spese sostenute per l’installazione di pannelli solari (IVA inclusa) per un massimo di 60.000 €. Tale importo è detraibile in cinque quote annuali di pari importo.

Infine, Enel Green Power, sempre tramite l’azienda controllata Enel Sì, offre una terza modalità di prodotto. Si tratta del sistema integrato Kairos IN, che unisce un piccolo solare con serbatoio da 150 litri (più che sufficiente per un nucleo familiare normale) a una normale caldaia istantanea Ariston. I vantaggi, in questo caso, sono tutti dal lato della praticità:

Pur adottando un bollitore di grande capacità (150 litri), Kairos IN ha uno spessore di soli 35 cm. Le dimensioni contenute e la struttura dell’unità da incasso, permettono l’installazione in qualsiasi parete. L’unità da incasso è completa e premontata per assicurare maggiore resistenza e semplicità d’installazione.

Anche in questo caso, a seconda delle specifiche, troviamo dei prezzi diversi. Per maggiori informazioni vi rimandiamo ai siti ufficiali di Enel Green Power e Ariston.

8 agosto 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento