Il viaggio intorno al mondo di Solar Impulse inizierà e terminerà in India. Secondo le ultime dichiarazioni del responsabile per la comunicazione Gregory Blatt, l’aereo a energia solare partirà da Varanasi per concludere infine il suo itinerario a New Delhi. Il via è previsto per marzo 2015, mentre la data di arrivo è stimata intorno a fine estate dello stesso anno.

I preparativi per il giro del mondo di Solar Impulse continuano e il suo equipaggio sta mettendo a punto gli ultimi dettagli per quanto riguarda le possibili tappe. Alcuni stop saranno effettuati in Europa, area del Golfo e Cina, da confermare sulla base di eventuali necessità tecniche e di manutenzione.

L’attenzione maggiore è tuttavia concentrata sull’attraversamento degli oceani, in particolare per quanto riguarda il Pacifico. Solar Impulse dovrà volare senza interruzioni per circa 4-5 giorni, una durata impegnativa soprattutto per i due piloti. Al momento entrambi gli ideatori del progetto Bertrand Piccard e Andre Borschberg stanno lavorando per mettere a punto una strategia ottimale per affrontare questa difficoltà.

Come ricordiamo, Solar Impulse è alimentato senza alcun ricorso a fonti fossili. A permetterne il volo sono soltanto i pannelli fotovoltaici montati sulle sue ali e la batteria al litio montata all’interno della struttura centrale, che immagazzinando energia durante il giorno consente poi il volo notturno.

La traversata mondiale rappresenterà un nuovo importante passo in avanti per Solar Impulse e ciò che rappresenta, sostiene Blatt. Dopo aver mostrato la possibilità di voli “coast to coast” negli USA e aver volato dall’Africa all’Europa, l’aereo svizzero punta a mostrare la validità di un simile progetto in relazione alla possibile applicazione nella vita quotidiana:

Solar Impulse non è pensato per trasportare passeggeri, ma un messaggio. Se possiamo farlo in aria, possiamo farlo anche nella nostra vita di tutti i giorni utilizzando tecnologie pulite. Questo aereo è un ambasciatore delle energie rinnovabili.

28 ottobre 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento