L’aereo Solar Impulse 2, alimentato solo da 7 mila celle fotovoltaiche, ha portato a termine con successo un’altra tappa del suo giro del mondo. L’aereo solare pilotato da Bertrand Piccard, decollato dall’aeroporto JFK di New York lunedì scorso è atterrato all’aeroporto di Siviglia, in Spagna, dopo 4 giorni e 4 notti in volo sull’Oceano Atlantico.

Il velivolo ha battuto un altro record. Quello appena concluso è il primo volo transoceanico effettuato con un aereo alimentato da energia solare. Nel corso della tappa Piccard, che si alterna con André Borschberg alla guida del velivolo, ha sorvolato scenari mozzafiato, avvistando delle balene e persino un iceberg che distaccatosi dall’Artico galleggiava verso Sud.

Il pilota ha dichiarato che la traversata dell’Oceano Atlantico ha un valore simbolico:

Tutti i mezzi di trasporto della storia hanno cercato di attraversare l’Oceano Atlantico: dalle prime navi a vapore ai primi aeroplani. Oggi è il turno di un aereo solare.

Piccard spiega che l’obiettivo del viaggio non è rivoluzionare l’aviazione come ha fatto il pioniere Charles Lindbergh, bensì sensibilizzare l’opinione pubblica globale sulle potenzialità delle fonti rinnovabili, tecnologie che vanno integrate nel quotidiano per migliorare la qualità della vita.

Anche se il volo sull’Atlantico è stato pianificato con cura per evitare condizioni meteorologiche avverse la traversata non è stata priva di intoppi. Piccard ha incontrato numerose turbolenze.

Anche fisicamente la tappa ha messo a dura prova la capacità di resistenza del pilota, confinato in una cabina non riscaldata e non pressurizzata e costretto a riposare solo per pochi minuti per via dell’assenza di un secondo pilota. Una sfida affrontata con entusiasmo dal pilota svizzero:

Volare in solitaria è più difficile: puoi contattare il team a terra con il telefono satellitare, ma il controllo è interamente nelle tue mani. Si tratta di un’esperienza unica che suscita tante emozioni e permette di acquisire sempre più coraggio, per questo amo volare da solo.

Il giro del mondo del Solar Impulse 2 è quasi giunto al termine. Dall’Europa l’aereo solare farà ritorno ad Abu Dhabi, punto di partenza dell’impresa, iniziata il 9 marzo del 2015.

23 giugno 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento