Prosegue il giro del mondo del Solar Impulse 2, l’aereo solare progettato dai due piloti svizzeri Bertrand Piccard e André Borschberg. Il velivolo a zero emissioni nelle scorse ore è atterrato alle Hawaii, all’aeroporto Kalaeloa di Honolulu, dopo un volo di ben 5 giorni e 5 notti sull’Oceano Pacifico.

Per omaggiare l’impresa, David Idge, governatore delle Hawaii, ha proclamato il 3 luglio la Giornata del Solar Impulse in tutto lo Stato. La tappa, una delle più rischiose del viaggio, ha visto al comando dell’aereo solare André Borschberg.

Il pilota ha volato per oltre 80 ore consecutive, battendo il record di volo in solitaria senza rifornimenti, fatto segnare nel 2006 da Steve Fossett a bordo del Virgin Atlantic Global Flyer. Prima di partire dall’aeroporto di Nagoya, in Giappone, il pilota svizzero aveva definito questa tappa cruciale per l’impresa:

Il prossimo volo è quello che io chiamo il momento della verità. Sarà la prima volta che voleremo per tanti giorni consecutivi, la prima volta che viaggeremo così a lungo di notte con un aereo alimentato solo da energia solare; la prima volta che sorvoleremo l’Oceano e la prima volta che un pilota volerà in solitaria per tanto tempo. Stiamo esplorando nuovi territori.

Il viaggio è durato complessivamente 4 giorni, 21 ore e 51 minuti. Nel corso della tappa più lunga del giro del mondo Borschberg è riuscito a riposare solo a intervalli di 20 minuti. Per mantenere la concentrazione e la calma nello spazio della cabina, ristretto e surriscaldato, l’uomo ha praticato lo yoga.

Nel corso delle ore diurne, l’aereo solare ha raggiunto un’altitudine di ben 9 mila metri per permettere alle oltre 7 mila celle fotovoltaiche presenti sulla superficie del velivolo di produrre una grande quantità di energia solare. L’energia immagazzinata durante il giorno è fondamentale per alimentare l’aereo nelle ore notturne, garantendo la riuscita dell’impresa.

Dopo questa ambiziosa tappa, portata a termine con successo, il comando di Solar Impulse 2 passa ora a Bertrand Piccard che volerà dalle Hawaii fino all’aeroporto di Phoenix, in Arizona, negli Stati Uniti. Questa tappa dovrebbe durare all’incirca 100 ore.

6 luglio 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento