Record di traffico per Roma. Il numero delle auto in circolazione sarebbe il più alto d’Italia secondo l’ISPRA, che ha reso noto il poco invidiabile primato romano in fase di presentazione del rapporto “Qualità dell’Ambiente Urbano”. Non solo, l’inquinamento atmosferico e lo smog che ne derivano sono anch’essi a livelli preoccupanti per la salute dei romani e dell’ambiente.

Il livello di auto a Roma è il più alto non soltanto per numero di vetture in circolazione (1,6 milioni contro le appena 600 mila di Milano, le 500 mila di Napoli e le 400 mila di Torino), ma anche per quanto riguarda il rapporto automobili/abitanti: la Capitale ha fatto registrare un valore di 0,6 vetture pro capite, superiore allo 0,4 intorno al quale si posizionano grandi centri come Milano, Firenze o Bologna.

A peggiorare la situazione anche la pericolosa controtendenza dei romani rispetto agli abitanti delle altre grandi città: mentre altrove il numero di vetture è in calo, all’ombra del Colosseo è invece in evidente aumento. Un problema quello dell’eccessivo numero di auto a Roma che si ripercuote in maniera pesante sull’inquinamento atmosferico, come spiega la curatrice del rapporto Silvia Brini:

Per quanto riguarda le auto, notiamo che nelle otto città più grandi prese in esame, il numero assoluto tende a calare, ma Roma fa eccezione. Questo fa sì che ad esempio mentre nelle altre città è il riscaldamento la componente più rilevante dell’inquinamento dell’aria, soprattutto a causa della sempre maggiore diffusione di caminetti a biocombustibili a Roma per il 57% questo è dovuto alle auto.

Smog e inquinamento atmosferico non sono tuttavia esclusiva prerogativa romana, con Taranto, Milano, Napoli e Torino nella lista delle città a peggiore qualità dell’aria. Roma resta comunque al vertice anche in questo caso, superando anche il centro tarantino e il capoluogo milanese anche per quanto riguarda monossido di carbonio e nelle sostanze organiche volatili.

14 ottobre 2013
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento