Smog, l’inquinamento delle città riduce l’intelligenza

La vista da lontano di una grande città, che sia Roma, Los Angeles, Città del Messico o mille altre, spesso porta a scorgere un segno visivo della sua “vivacità”, un segno tutt’altro che positivo: lo smog che ne circonda il perimetro come una sorta di cortina di nebbia.

Non è però solo la nostra vista a risultare “annebbiata” dalla venefiche esalazioni cittadine. Uno studio della Harvard School of Public Health di Boston ha dimostrato come lo smog abbia un effetto depressivo sulle nostre capacità cognitive.

Insomma, se i latini dicevano “mens sana in corpore sano”, ora la scienza ci spiega come condizioni ambientali poco salubri rendano effettivamente poca “sana” la nostra stessa mente.

Le persone maggiormente colpite risultano essere gli over 50 i cui risultati ai test cognitivi sono stati tutt’altro che brillanti.

Un ulteriore motivo, se mai ce ne fosse stato bisogno, perché ci si assuma finalmente il compito di ripulire l’aria delle nostre città.

.

18 ottobre 2011
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento