Smog: impatto sulla salute maggiore rispetto ai fattori genetici

Lo smog avrebbe un impatto maggiore sulla salute degli individui rispetto ai fattori genetici. I ricercatori dell’Ontario Institute for Cancer Research hanno scoperto che con l’inquinamento si hanno più probabilità di ammalarsi rispetto ai fattori del DNA ereditati dai genitori.

Sarebbero nocivi soprattutto gli inquinanti trasmessi per via aerea, perché lo smog prodotto dai combustibili fossili e dall’industrializzazione sarebbe in grado di influenzare il modo in cui i geni si esprimono. Tra tutti gli inquinanti presi in considerazione, è il biossido di zolfo ad avere un maggiore impatto sul nostro genoma, visto che può influenzare 170 geni legati allo sviluppo dell’asma e delle malattie cardiovascolari.

=> Leggi i dati Mal’Aria 2018 sullo smog in Italia

Gli studiosi hanno preso in considerazione più di 1000 individui di città e Paesi differenti. Hanno diviso i partecipanti in gruppi, distinguendoli in base alle caratteristiche genetiche dei loro antenati. Poi hanno raccolto dei dati sugli inquinanti atmosferici più comuni, tra i quali il biossido di azoto, l’anidride solforosa e l’ozono.

Hanno così scoperto che i fattori ambientali giocano una parte molto più grande di quanto si creda nello sviluppo di diverse patologie. Hanno visto che più una città è popolata, maggiore è l’aumento delle malattie. La maggior parte dell’espressione genica è associata al luogo in cui si vive piuttosto che ai fattori che si sono ereditati dagli antenati.

=> Scopri i livelli di smog a Milano secondo Greenpeace

Lo stesso si è scoperto analizzando anche i campioni di sangue che sono stati prelevati ai partecipanti allo studio. È sempre l’impatto ambientale ad influire pienamente sull’espressione genetica della possibilità di incorrere in qualche malattia.

Tuttavia gli studiosi affermano che sono necessarie ulteriori ricerche, per saperne di più sul legame tra l’esposizione ambientale e le modalità con cui quest’ultima interagisce con il genoma, in rapporto allo smog e all’inquinamento atmosferico.

8 marzo 2018
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento