Allarme smog a Roma. Dopo Milano, il problema si sta infatti facendo sempre più importante in tutte le maggiori città italiane. A Roma in particolare, un giorno su tre l’aria è “fuorilegge”; il limite dei 50 microgrammi per metro cubo di polveri sottili Pm10 imposto dalla normativa dell’Unione Europea viene continuamente superato, e non si tratta appunto di una situazione sporadica ma di ben 82 occasioni.

A evidenziare il problema smog a Roma sono stati i Verdi e Legambiente. Il presidente dei Verdi, Angelo Bonelli, ha parlato oggi della situazione relativa all’inquinamento atmosferico che riguarda tutta l’Italia, definendola estremamente grave.

Nello specifico, nella capitale italiana si registra un superamento del livello imposto in tredici giornate nel solo periodo che va dal 1° gennaio al 10 febbraio 2010. Una situazione a dir poco allarmante. I picchi di smog si sono registrati soprattutto a Corso Francia, Cinecittà, Prenestina, Tiburtina e Fermi, coinvolgendo (seppur in maniera minore) anche largo Arenula, via Magna Grecia, via Cipro, Villa Ada e la Bufalotta.

Il presidente dei Verdi vuole proporre un piano che mirerebbe a sollevare la grave situazione ambientale attraverso un progetto atto ad espandere il trasporto pubblico e la mobilità sostenibile. Occorreranno 3,8 dei 6 miliardi destinati al secondo anello del Gra per il finanziamento di questo progetto.

Come riporta La Repubblica, il piano straordinario prevedrebbe varie azioni. Ad esempio, la metro arriverebbe da Battistini a Casal Selce e da Anagnina a Romanina; la metro B da piazzale Jonio al Gra. Si mirerà (se il piano verrà approvato) inoltre a chiudere l’anello ferroviario, all’elettrificazione del trasporto nel Centro, all’estensione corposa delle corsie preferenziali, 20 nuovi tram, 5 linee filobus e 15 nuovi treni.

Indubbiamente la capitale godrebbe di grossi vantaggi se il progetto venisse eseguito e rispettato nel dettaglio. Una cosa è certa: in questo modo non si può andare avanti e sono necessari i dovuti provvedimenti per cercare di migliorare la situazione.

16 febbraio 2010
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento