Ancora elevate le concentrazioni di smog a Roma e nuovo stop ai veicoli più inquinanti. Lo ha disposto il Commissario straordinario di Roma Capitale Francesco Paolo Tronca, fermando così le vetture più ad alto rischio inquinamento per l’ottavo giorno consecutivo.

Lunedì 7 dicembre 2015 dalle 7:30 alle 20:30 ottavo blocco del traffico consecutivo all’interno del perimetro della Fascia Verde per i seguenti veicoli:

  • Auto a benzina “euro 0″ ed “euro 1″;
  • Auto diesel “euro 0″, “euro 1″ ed “euro 2″;
  • Motoveicoli e ciclomotori a due, tre, quattro ruote a 2 e 4 tempi “euro 0” ed “euro 1″;
  • Microcar diesel “euro 0″ ed “euro 1″.

Non ha prodotto gli effetti sperati neanche il provvedimento di circolazione a targhe alterne messo in atto nelle giornate del 4 e 5 dicembre 2015. Confermate anche le disposizioni di limitazione degli impianti di riscaldamento domestici e condominiali, con la durata massima pari a 12 ore e la temperatura interna che non dovrà superare i 17-18 gradi centigradi. Deroghe ricordiamo per strutture ospedaliere, cliniche, case di cura e istituti scolastici.

Secondo l’ordinanza firmata nelle scorse ore dal Commissario Tronca lo stop ai veicoli più inquinanti diventerà stabile, salvo sensibili miglioramenti nei livelli di smog a Roma, a partire dal prossimo 15 dicembre 2015.

Analogamente a quanto accaduto a Milano con l’introduzione dell’Area C, la Fascia Verde di Roma sarà interdetta in via permanente al transito dei veicoli Euro 0, mentre benzina e diesel Euro 1 e diesel Euro 2 non potranno circolare all’interno dell’area dal 15 dicembre 2015 al 31 marzo 2016. Il blocco sarà attivo da lunedì a venerdì, mentre la circolazione sarà libera sabato, domenica e festivi (anche se infrasettimanali).

7 dicembre 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento