Smart INSECT: la monoposto elettrica di Toyota

Anche Toyota ha la sua “smart” ma, assonanza del nome a parte, non ha niente a che vedere con la popolare vettura compatta di casa Mercedes. La proposta che arriva dal Giappone si chiama infatti Toyota Smart INSECT, acronimo che sta per “Information Network Social Electric City Transporter”, ed è una concept car molto interessante, non tanto per i contenuti prettamente automobilistici, quanto per la tecnologia di bordo che la caratterizza.

L’originale “insetto intelligente” di Toyota ha la forma di una microcar ultracompatta in grado di ospitare una sola persona e nasconde un concentrato di soluzioni elettroniche decisamente all’avanguardia, soprattutto per quanto riguarda un’auto di queste dimensioni.

La propulsione è assicurata da un motore elettrico in grado di spingere la Smart INSECT a una velocità massima di 60 km/h (quanto basta per muoversi agilmente nei grossi centri cittadini), così da rendere questo prototipo non solo moderno ed efficiente, ma anche particolarmente attento all’ambiente.

La monoposto elettrica Toyota non può sottrarsi alla “moda” dell’essere sempre connessi e così ecco la presenza a bordo di un sistema cloud-based che crea un filo diretto tra la Smart INSECT e il Toyota Smart Center, in modo da rendere l’esperienza d’uso della vetturetta giapponese praticamente “su misura” di ogni tipologia di guidatore, proprio grazie alla memorizzazione e all’elaborazione dei dati relativi all’utilizzo e alle abitudini del conducente che vengono conservati suoi server del costruttore.

La strumentazione di bordo non manca del sistema di riconoscimento vocale del proprietario, così come i sensori di movimento sono in grado di rilevare l’avvicinamento del guidatore e di consentire al software di bordo di prepararsi adeguatamente per la partenza, magari salutando tramite il sintetizzatore vocale o con un lampeggio dei fari.

La comunicazione di bordo della Toyota Smart INSECT è bidirezionale e ciò significa che oltre alla gestione da remoto di alcune funzioni del veicolo, è consentito controllare mentre si è in viaggio diversi accessori compatibili presenti in casa, tra i quali, tanto per fare un esempio, il sistema di ricarica della microcar installato in garage.

La concept a alimentazone elettrica di Toyota è stata presentata al CEATEC Japan 2012 ed è improbabile un suo arrivo sul mercato, tuttavia la sua funzione di fare da vetrina alle migliori tecnologie su cui il costruttore è al lavoro potrebbe voler dire che molte delle soluzioni che la caratterizzano saranno implementate nei futuri modelli che il gruppo lancerà sul mercato nei prossimi anni.

3 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento