SISTRI, il ministero dell’Ambiente comunica l’avvio di un test che terminerà il 31 dicembre. Cominciata il 12 dicembre, questa dovrà essere la “prova generale” prima del definitivo via libera previsto per il 9 febbraio 2012. Nella nota diffusa da via Cristoforo Colombo si fa immediato riferimento alle categorie d’impresa soggette al Sistema informatico di tracciabilità dei rifiuti speciali e pericolosi:

Dovranno rispettare questa scadenza i soggetti produttori di rifiuti speciali con oltre 10 dipendenti, le imprese di trasporto e gli impianti di smaltimento e/o riciclo, nonché i Comuni, gli enti e le imprese che gestiscono i rifiuti urbani della Regione Campania.

Alla base del nuovo e prolungato test per il SISTRI, alcune correzioni che sono state apportate nelle ultime settimane, alcune elle quali già attive durante la sperimentazione di novembre:

È conseguentemente di grande importanza monitorare il sistema e, in particolare, incrementare il grado di familiarizzazione con funzionalità e procedure del sistema. Il SISTRI è cambiato molto in quest’ultimo periodo, sono state introdotte, infatti, numerose semplificazioni procedurali sulla base delle indicazioni prospettate dalle organizzazioni imprenditoriali e dagli operatori.

Proprio in riferimento ai test del 23-25 novembre, il ministero dell’Ambiente comunica il sostanziale buon esito delle prove:

Al di là del contenuto numero di partecipanti, i test hanno dato buona prova della funzionalità della piattaforma tecnologica e della semplicità degli adempimenti procedurali previsti per la compilazione delle schede di registrazione cronologica e di movimentazione; la gran parte degli utenti ha ritenuto, infatti, soddisfacenti i tempi impiegati per la predisposizione delle schede.

Sulla base di questi risultati si è deciso nella riunione del Comitato di vigilanza e controllo del SISTRI del 6 dicembre di effettuare nuovi e decisivi test ampliando il numero di imprese interessate:

Questo, nel duplice intento di ricevere eventuali ulteriori suggerimenti per le semplificazioni e di consentire, avendo disponibile un congruo periodo di tempo, una diffusa familiarizzazione con le funzionalità del SISTRI. In tale fase è necessario che gli utenti operino in uno scenario reale, in parallelo al processo cartaceo. È stato così deciso di effettuare il ‘test permanente’ dal 12 al 31 dicembre p.v.

14 dicembre 2011
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento