L’avvio definitivo del SISTRI potrebbe slittare al 31 dicembre 2013. Questo quanto contenuto della bozza di decreto allo studio del Consiglio dei Ministri, secondo cui servirebbe ancora qualche mese al sistema di gestione dei rifiuti speciali per essere messo a punto. Nuova proroga quindi che rimanda l’appuntamento ad oltre la data del 30 giugno 2012.

Continua quindi la lunga e travagliata storia del SISTRI, che ha fino ad ora condotto ad alcune false partenze e numerosi rinvii. L’ultimo era arrivato con lo stesso Governo Monti, che nel decreto Milleproroghe aveva stabilito come data “definitiva” fine giugno 2012. La nuova proroga sembra ora dare ragione a quanto esposto in un recente video da Legambiente, in cui si evidenziavano gravi carenze e disservizi nella gestione dei rifiuti speciali.

Il nuovo rinvio segue di circa un mese l’altra proroga, quella per il pagamento della quota 2012 per le aziende impegnate nel processo. La scadenza in questo caso è stata posticipata al 30 novembre, per dare tempo ai tecnici di risolvere problemi e procedure di gestione del sistema. Ora il rinvio a fine 2013 dell’avvio del SISTRI potrebbe riaprire anche quest’altra partita.

Tra le novità previste non soltanto lo slittamento dell’avvio definitivo del SISTRI. Verrà consentito a tutti, non più solo ai minori di anni 35, di fondare una S.r.l. al costo di 1 euro mentre si introdurranno percorsi agevolati per i pagamenti della Pubblica Amministrazione alle aziende e la possibilità per piccole e medie imprese di ricorrere a cambiali finanziarie per far fronte alle spese.

22 maggio 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento