Il GSE ha aggiornato le regole tecniche per l’integrazione dei sistemi di accumulo di energia elettrica nella rete nazionale, come previsto dalla delibera 574/2014/R/EEL. Il documento illustra le nuove disposizioni normative per gli impianti che usufruiscono di incentivi, beneficiano di garanzie di origine o prezzi minimi garantiti per il ritiro dedicato.

Oltre al contesto normativo, il documento elenca le modalità di erogazione dei benefici, in acconto e a conguaglio; le comunicazioni che il Soggetto Responsabile è tenuto a effettuare al GSE; i requisiti necessari a mantenere i benefici acquisiti e gli algoritmi messi a punto dal Gestore per quantificare l’energia elettrica immessa in rete dagli impianti produttivi.

Entro il 31 maggio 2015 il GSE aggiornerà i portali informatici, rendendo operativa la nuova procedura. Il GSE specifica che le nuove regole tecniche per i sistemi di accumulo dovranno essere rispettate da tutti gli impianti che abbiano presentato una richiesta di connessione alla rete dopo il 21 novembre 2014.

Per l’installazione di uno o più sistemi di accumulo, il Soggetto Responsabile che usufruisce di incentivi dovrà darne prima comunicazione al GSE, inviando l’apposito modulo compilato all’indirizzo di posta certificata info@pec.gse.it. I sistemi di accumulo andranno registrati nel sistema GAUDÌ, in base a quanto stabilito da Terna.

Se il sistema di accumulo verrà installato su un impianto già connesso alla rete, il richiedente dovrà aggiornare i dati già presenti nel sistema e presentare la richiesta di adeguamento per la connessione esistente.

Per poter accedere agli incentivi o mantenere i benefici già acquisiti, il richiedente dovrà attivare la telelettura tramite le apparecchiature che quantificano la produzione e l’immissione in rete di energia. Le apparecchiature di misura bidirezionali dovranno essere conformi all’articolo 6 dell’Allegato A bis alla deliberazione 88/07 e s.m.i.

In risposta ai dubbi avanzati da diversi operatori, il GSE nel documento aggiornato rende inoltre noto che è consentito installare sistemi di accumulo lato produzione bidirezionali sia in corrente continua che in corrente alternata.

27 aprile 2015
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento