Boom dei veicoli elettrici entro il 2020: a dirlo è il nuovo rapporto di Lux Research che spiega come questo permetterà al mercato dei sistemi di accumulo di fare un grande passo avanti, arrivando a toccare i 50 miliardi di dollari.

Secondo i dati diffusi da Lux Research, la domanda di sistemi di stoccaggio per le auto supererà quella per l’elettronica di consumo, diventando un mercato da 21 miliardi di dollari entro il 2020.

Questo permetterà di ridurre il gap con l’elettronica, che resterà comunque il mercato più grande per lo storage, con un valore di 27 miliardi dollari: in particolare, gli smartphone resteranno leader nelle vendite, con una crescita del 12% entro il 2020 ed un valore pari 8,4 miliardi di euro.

Gli analisti spiegano come il mercato delle auto elettriche rappresenti grandi opportunità di crescita per lo il settore dello stoccaggio di energia: se anche le vendite fossero modeste, pari ad esempio a 440.000 unità, il volume d’affari per lo stoccaggio toccherebbe comunque i 6,3 miliardi di dollari.

Cosmin Laslau, analista di Lux Research e autore principale del rapporto, ha spiegato:

Il mercato delle auto elettriche scalzerà i dispositivi di elettronica di consumo come maggior utilizzatore di sistemi di storage

Secondo il report, Finding Growth Opportunities in the $50 Billion Energy Storage Market, gli Stati Uniti saranno il leader nella domanda di sistemi di accumulo.

Anche il mercato delle applicazioni “non in movimento” avrà uno sviluppo sostenuto, con il fotovoltaico protagonista assoluto nell’uso di sistemi di accumulo con una crescita dagli attuali 0,1 miliardi dollari a 1,2 miliardi di dollari entro il 2020. La spinta, come è facile immaginare, ci sarà soprattutto in paesi come la Germania e gli Stati Uniti, dove sono già attive delle politiche che favoriscono la diffusione di sistemi di accumulo per il fotovoltaico.

17 luglio 2014
Fonte:
Via:
Immagini:
I vostri commenti
Romano, venerdì 18 luglio 2014 alle14:28 ha scritto: rispondi »

Sono un ingegnere anziano con interesse nel campo della gestione delle smart grid. Sono interessato a conoscere tutti i possibili dettagli delle batterie a metallo liquido per l'accumulo delle grandi quantità di energia delle rinnovabili non programmabili. in particolare il costo a kWh e il numero massimo di cicli prima della sostituzione. questi dati sono necessari per calcolare il costo della gestione di un kWh accumulato e poi rimesso in rete. Il costo completo si ottiene considerando anche la spesa per le apparecchiature a monte dell'accumulo da media tensione e del sistema a valle con inverter per reimmettere in media tensione. Attualmente si parla di 250 $ per kWh per il solo accumulo. Grazie per la vostra collaborazione. Saluti Giulianetti

Lascia un commento