Il colosso tedesco E.ON ha avviato la commercializzazione di un pacchetto tutto compreso ribattezzato Aura, che include un sistema di stoccaggio domestico e un’applicazione per il monitoraggio dei consumi energetici. I clienti possono aggiungere all’offerta anche un impianto fotovoltaico residenziale e una tariffa elettrica della E.ON particolarmente vantaggiosa, riservata all’elettricità prodotta al 100% da fonti rinnovabili.

La batteria domestica Aura è stata sviluppata dalla compagnia energetica grazie alla partnership siglata con la Solarwatt, azienda di Dresda specializzata in soluzioni fotovoltaiche e sistemi di accumulo. L’impianto è dotato di una capacità di stoccaggio di 4,4 kWh, sufficienti a soddisfare il fabbisogno medio di una famiglia di 3-4 persone nelle ore serali e notturne. Per soddisfare un fabbisogno maggiore la capacità di stoccaggio della batteria domestica può essere estesa fino a 11 kWh, semplicemente aggiungendo ulteriori moduli.

La E.ON sottolinea che l’efficienza di carica di ben il 93% rende il dispositivo uno dei più efficienti sul mercato tedesco. Il sistema è compatto, può essere installato al muro e non produce rumori quando entra in funzione. Il montaggio e la configurazione sono semplici e intuitivi. La durata della vita del dispositivo, stimata dalla compagnia in 20 anni, assicura inoltre agli utenti un rientro rapido nell’investimento iniziale.

L’applicazione che accompagna la batteria domestica permette ai consumatori di tenere sotto controllo i consumi anche da remoto. La tecnologia in aggiunta permette di ottimizzare i consumi di dispositivi energivori, come le pompe di calore. La memorizzazione delle abitudini dei residenti permette al sistema di configurare automaticamente le opzioni più convenienti.

La compagnia in una nota ha confermato il suo crescente interesse verso il mercato delle energie pulite e dei sistemi di accumulo domestici:

Il pacchetto Aura testimonia il percorso avviato dalla E.ON verso il mercato energetico del futuro, che sarà dominato dalle energie rinnovabili, dalla generazione distribuita, dall’efficienza energetica, dalle microreti e dall’autoproduzione.

8 aprile 2016
In questa pagina si parla di:
Immagini:
I vostri commenti
Paola, sabato 9 aprile 2016 alle10:57 ha scritto: rispondi »

Tra moduli e batteria di accumulo per 11 KWh, a quanto ammonterebbe il costo totale? Sarei interessata per il prossimo inverno.Grazie

Lascia un commento