La crescita delle energie rinnovabili avrà ripercussioni positive sul mercato dei sistemi di accumulo a batteria. Lo testimoniano i dati pubblicati da Frost & Sullivan in un recente rapporto dal titolo “Global Utility Scale, Grid-Connected Battery Energy Storage System Markets”.

Il bilancio del mercato nel 2014 è stato più che positivo, con entrate pari a 0,46 miliardi di dollari. Un trend incoraggiante che è destinato a proseguire nei prossimi anni. Lo studio ha analizzato gli scenari futuri del settore alla luce dell’espansione delle energie rinnovabili. Secondo gli analisti entro il 2024 il mercato dei sistemi di accumulo a batteria raggiungerà la soglia di 8,3 miliardi di dollari.

Lo sviluppo del comparto sarà sostenuto da una continua innovazione tecnologica, da programmi di sovvenzioni, tariffe preferenziali e altre politiche governative particolarmente vantaggiose.

Gli analisti prevedono un rapido incremento della commercializzazione di soluzioni utility-scale a partire dal 2017. Un trend positivo che assicurerà enormi vantaggi alle aziende più competitive e lungimiranti che negli ultimi anni hanno puntato sull’innovazione tecnologica sviluppando soluzioni all’avanguardia.

A dominare il mercato dei sistemi di accumulo nei prossimi anni saranno le batterie agli ioni di litio. La tecnologia attualmente è la più competitiva ed efficiente e almeno per altri 2 o 3 anni manterrà il suo ruolo cruciale nei sistemi utility-scale per la rete.

L’industria continuerà a puntare sulle batterie grazie alla progressiva riduzione dei costi di produzione, garantita dalla maggiore richiesta di BESS nel settore energetico, nell’elettronica di consumo e nel mercato delle auto elettriche e ibride.

Ross Bruton, analista di Frost & Sullivan, ha illustrato i vantaggi dei sistemi di accumulo a batteria per le reti energetiche del futuro, basate su un apporto sempre maggiore di fonti rinnovabili:

I BESS sono in grado di dare flessibilità alla rete per una serie di diverse applicazioni finali. I principali vantaggi sono la fornitura di consolidamento e time-shifting dell’energia rinnovabile distribuita e variabile e di un rapido bilanciamento dell’elettricità a breve termine per i mercati ausiliari.

Il rapporto della Frost & Sullivan non trascura le sfide che attendono il mercato dei sistemi di accumulo a batteria. Il settore deve superare alcuni scogli per decollare, tra cui l’assenza di programmi di incentivi adeguati, gli alti costi, la mancanza di offerte chiavi in mano, diverse difficoltà tecnologiche e problemi di natura pratica.

6 ottobre 2015
In questa pagina si parla di:
Immagini:
I vostri commenti
Di Tommaso Agostino, giovedì 3 marzo 2016 alle18:17 ha scritto: rispondi »

mi interessa sapere su un Impianto fotovoltaico da Kw. 6.75 per una Famiglia di sei Componenti quale sistema di Accumulo e potenza si potrebbe installare in piu la durata ed il costo Al'incirca Grazie a chi puo darmi una risposta

Lascia un commento