Il rientro dalle vacanze può rivelarsi problematico e spesso pieno di insidie. Tali problematiche sono in molti casi connesse allo stress causato da un brusco ritorno ai ritmi di lavoro, ai quali non si è più abituati. Tornare alla propria “vita di sempre” può rivelarsi impegnativo, come sembrano dimostrare anche diversi studi presentati negli ultimi anni.

Un esempio è fornito dallo studio presentato in questi giorni dal sito In a Bottle e condotto su circa 2500 italiani utilizzando la metodologia WOA (Web Opinion Analisys). Stando ai risultati presentati a soffrire di quello che gli anglosassoni chiamano “Post Vacation Blues” sarebbe il 49% del campione analizzato. Tra i possibili sintomi insonnia, nervosismo e stanchezza.

Ecco che il rientro dalle vacanze sembrerebbe affermarsi come una sorta di “lavoro prima del lavoro”. Seguendo alcuni consigli utili si potrà tornare ai propri ritmi abituali riducendo il carico di stress e migliorando la qualità delle proprie giornate:

  1. Ricominciare per gradi – Tornare immediatamente ai ritmi intensi del periodo autunnale è spesso di per sé causa di stress. Consigliabile ripartire aumentando l’intensità lavorativa per gradi, magari prevedendo qualche giorno di transizione che accompagni dal rientro dalle vacanze a quello lavorativo.
  2. Attività fisica – L’esercizio fisico è un ottimo aiuto per gestire al meglio il possibile stress da rientro, meglio ancora se praticato all’aria aperta. Utili in questo senso anche delle lunghe e piacevoli passeggiate nel parco, magari in compagnia del proprio inseparabile amico a quattro zampe.
  3. Dormire a orari regolari – Il riposo è una delle chiavi principali grazie alle quali è possibile ridurre lo stress del rientro. Migliorando la qualità del sonno è possibile recuperare al meglio le energie perdute, comprese quelle nervose, ridurre la pressione sanguigna. Importante è però tenere conto di alcune accortezze, per non rovinare i benefici di un buon riposo, ovvero tenere lontani dalla stanza da letto i dispositivi elettronici ed evitare di bere grandi quantità d’acqua appena prima di coricarsi.
  4. Profumi rilassanti – Circondarsi a casa e al lavoro di profumi in grado di ridurre lo stress è un’ottima soluzione per aiutare contro il “Post Vacation Blues”. Tra i più consigliati quello di lavanda, il cui effetto calmante contro ansia e stress risulta, secondo i ricercatori della Medical University of Vienna, di particolare efficacia.
  5. Dieta sana – Seguire un’alimentazione salutare, ricca di frutta e verdura, ed evitare cibi pesanti o bevande alcoliche rappresenta un altro possibile aiuto naturale contro la sindrome post-vacanza. Come ulteriore accortezza occorrerà non saltare i pasti, che dovranno per quanto possibile avvenire a orari regolari.

2 settembre 2016
Lascia un commento