Simon Cowell aiuta a salvare 200 cani dal mercato della carne

È noto ai più per il suo ruolo di giudice in trasmissioni come X Factor e Britain’s Got Talent, dove si dimostra severissimo e implacabile. Eppure Simon Cowell, quando lontano dai riflettori, svela il suo lato più tenero e generoso. Il suo amore nei confronti degli animali è noto da tempo, considerato come sia solito portare con sé ovunque i suoi cagnolini, e ora ha deciso di aiutare qualche centinaio di quadrupedi sfortunati. Il produttore musicale e televisivo ha infatti donato più di 30.000 dollari per il salvataggio di 200 esemplari nella Corea del Sud, destinati al mercato della carne.

Sebbene il consumo di carne di cane in Corea del Sud sia in netto declino, complice anche una maggiore sensibilizzazione da parte delle giovani generazioni, ogni anno circa 2.5 milioni di esemplari finiscono al macello per rifornire ristoranti e privati cittadini. Spesso accade che i cani, perlopiù randagi, vengano rinchiusi in macelli di fortuna, privi di elementari norme igieniche, e uccisi brutalmente per alimentare la richiesta di mercato. Human Society International da tempo lavora per portare in salvo questi quadrupedi e, nel corso degli ultimi anni, l’organizzazione è riuscita a far chiudere 12 allevamenti illegali, trovando una casa per oltre 1.400 animali.

=> Scopri il pugno duro del Vietnam contro la carne di cane


Cowell ha deciso di donare oltre 30.000 dollari per poter portare in salvo gli esemplari trovati all’interno della tredicesima struttura, più di 200 cani alla ricerca di una casa. Grazie a quel denaro, i quadrupedi potranno essere visitati e ricevere specifiche cure veterinarie, per poi poter essere adottati in tutto il mondo.

La maggior parte dei cani verrà accolta in Canada, dove un grande centro di Human Society International si occuperà del loro benessere e dell’affidamento a famiglie amorevoli, mentre una porzione più ridotta verrà trasferita negli Stati Uniti e nel Regno Unito, quest’ultima patria del produttore televisivo e musicale. Claire Bass, direttrice esecutiva di Human Society International nel Regno Unito, ha così commentato il salvataggio:

=> Scopri le star contro la carne di cane


Questi poveri cani hanno vissuto la peggiore delle vite, quindi desideriamo farli uscire da quelle terribili gabbie per garantire loro amore, comodi letti e braccia amorevoli per la prima volta nelle loro esistenze.

2 ottobre 2018
Fonte:
Lascia un commento