SimCity: i cambiamenti climatici entrano nel mondo dei videogames

SimCity sta per tornare. Un annuncio ufficializzato nei giorni scorsi in occasione dell’evento Games Developers Conference 2012 andato in scena a San Francisco, che ha subito suscitato entusiasmo e un pizzico di nostalgia nei giocatori affezionati ai precedenti capitoli della serie, soprattutto a quelli pubblicati negli anni ’90. Se per quanto riguarda l’aspetto prettamente ludico del progetto invitiamo a visitare le pagine di GamesNation, risulta qui più interessante approfondire una particolare caratteristica del titolo, ovvero il tentativo di riprodurre su schermo le conseguenze in termini di cambiamenti climatici delle scelte effettuate in ambito energetico.

A parlarne è Lucy Bradshaw, vicepresidente della software house Maxis, con un’intervista rilasciata proprio nel corso della kermesse videoludica. Eccone un estratto.

Stiamo sviluppando SimCity con le tecnologie più moderne e l’intenzione di renderlo appetibile per una nuova generazione di videogiocatori. Il gameplay vi metterà a dura prova, ponendovi di fronte alle dinamiche di causa-effetto legate alle scelte effettuate.

In SimCity le risorse sono limitate e sarà necessario confrontarsi con problematiche attuali nel mondo reale, facendo i conti con le ripercussioni che ogni decisione può avere a livello globale. ad esempio, scegliendo una crescita smodata senza attenzione all’inquinamento si finirà per danneggiare le città vicine.

Per raggiungere il suo scopo anche in termini educativi, Maxis ha stretto una partnership con Games For Change, gruppo che da anni promuove proprio l’utilizzo dei videogiochi come portatori di messaggi riguardanti le tematiche sociali e ambientali. Anche Davis Guggenheim, regista del documentario “Una scomoda verità” (2006), ha espresso il proprio apprezzamento dopo aver provato una versione non definitiva di SimCity.

I cambiamenti climatici rappresentano la più grande problematica dei nostri giorni, ma non sono tenuti sufficientemente in considerazione perché difficili da vedere nella vita di tutti i giorni. Con SimCity porteremo la questione sotto gli occhi dei giocatori: costruendo una centrale alimentata a carbone ne pagherete poi le conseguenze, in termini di smog, qualità dell’acqua e proteste degli abitanti.

L’uscita di Sim City è prevista per il 2013, al momento in esclusiva su PC. In attesa di conoscere ulteriori dettagli sul titolo, ecco in streaming il primo trailer ufficiale diffuso nel corso della GDC 2012.

10 marzo 2012
Lascia un commento