Ormai inseparabile dal suo Dudù, il Barboncino diventato una star del Web, Silvio Berlusconi è sempre più orientato alla battaglia animalista. L’ultima in fatto di adozioni di cani e gatti, un proposito che l’ex Primo Ministro conta di raggiungere per le prossime elezioni europee. È quanto si apprende da un club “Forza Silvio” di Roma, così come la stampa nazionale oggi riporta.

Sono molti i cani e i gatti abbandonati e Berlusconi, sempre più vicino alla causa con tutte le iniziative collaterali dovute proprio al Barboncino Dudù, vuole tentare di dar loro una casa. O, meglio, questa parrebbe essere la nuova strategia per conquistare la simpatia di 10 milioni di italiani possessori di un animale domestico, 10 milioni di potenziali elettori in vista delle prossime tornate di voto. E addirittura l’ispirazione proverrebbe da Madre Teresa di Calcutta.

“Amare gli animali come meritano, saremo molto vicini a Dio”. È questo il messaggio di Madre Teresa, ed è questa la carta su cui il leader di Forza Italia avrebbe deciso di puntare: fornire dei genitori addottivi ai 150.000 cani abbandonati nei canili, risparmiando così 260 milioni di euro l’anno in tasse per collettività.

Così come lecito attendersi, le reazioni a questo nuovo proposito a quattro-zampe sono le più svariate. Da un lato chi elogia Berlusconi, per una svolta animalista che è giudicata apprezzabile nonostante gli intenti elettorali. Dall’altro i dubbi delle associazioni, che ricordano come cani e gatti nei rifugi siano solo la punta dell’iceberg di un problema ben più grande, fatto di 700.000 randagi in Italia e oltre 20.000 colonie feline. E il rischio di strumentalizzazione, si sostiene, potrebbe andare a detrimento degli stessi animali, perché potrebbero essere dimenticati nel post elezioni. Non resta quindi che attendere le prossime mosse di Forza Italia, per comprendere come questo proposito d’azione verrà formalizzato all’interno del programma politico del gruppo.

31 marzo 2014
Immagini:
I vostri commenti
luciano, martedì 1 aprile 2014 alle2:25 ha scritto: rispondi »

Dudù non mi sembra un barboncino, ma un bel BOLOGNESE (bichon frisée se ha il sottopelo) magari un po' fuori taglia come il padrone!!!

Lascia un commento