Sigarette elettroniche: rischio cancro per i giovani svapatori

Sigarette elettroniche dannose per i giovani quasi come le normali sigarette. A sostenerlo uno studio condotto dai ricercatori della University of California di San Francisco, secondo cui gli adolescenti che svapano utilizzando le e-cig si esporrebbero a sostanze nocive, di tipo cancerogeno, simili a quelle con cui entrerebbero in contatto fumando le “bionde”.

Lo studio è stato condotto su 84 adolescenti, 67 utilizzatori di sigarette elettroniche e 17 utilizzatori sia di e-cig che di sigarette normali, i cui profili sono stati confrontati con un gruppo di controllo composto da 20 giovani (come i precedenti di età media 16 anni) non fumatorisvapatori. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista scientifica Pediatrics.

=> Scopri perché le sigarette elettroniche sono definite dannose per i globuli bianchi

Risultati allarmanti secondo l’autore principale dello studio, Mark L. Rubinstein (MD, docente di Pediatria presso la University of California di San Francisco). Stando a quanto riportato le sigarette elettroniche conterrebbero sostanze chimiche nocive, soprattutto nel caso di liquidi aromatizzati, tra le quali acroleina, acrilonitrile, ossido di propilene, acrilammide e crotonaldeide:

Gli adolescenti devono essere avvertiti che il vapore prodotto dalle sigarette elettroniche non è innocuo, ma contiene alcuni degli agenti chimici trovati nel fumo delle sigarette tradizionali. Gli adolescenti dovrebbero inalare aria, non prodotti con tossine al loro interno.

=> Leggi di più sul perché le sigarette elettroniche rischiano di danneggiare il DNA

Forte preoccupazione è stata espressa anche dal dott. John Spangler, Wake Forest Baptist Medical Center, che a CBSNews ha spiegato i rischi collegati agli agenti chimici ritrovati dai ricercatori nel vapore delle sigarette elettroniche:

L’acroleina è talmente tossica da essere utilizzata all’interno delle armi chimiche. L’acrilonitrile è un altro agente chimico trovato durante lo studio. Se lo respiri irriterà i tuoi polmoni. È anche potenzialmente legato allo sviluppo di tumore al cervello e cancro al seno.

8 marzo 2018
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Lascia un commento