Le sigarette elettroniche potrebbero causare danni esattamente come le sigarette “normali”. Una recente ricercamultidisciplinare dell’Alma Mater Studiorum di Bologna da poco pubblicata su Scientific reports-Nature ha svelato che le e-cig producono sostanze tossiche.

=> Scopri i rischi per la vescica associati alle sigarette elettroniche

Nello specifico le sigarette elettroniche potrebbero causare danni alla salute in termini di alterazione del DNA del sangue, il che spesso può rappresentare l’anticipazione dello sviluppo di patologie tumorali. La e-cig produce sostanze come acroleina, formaldeide e acetaldeide e vi è un’indagine tossicologica approfondita per capire bene gli effetti dei vapori emessi.

=> Studio associa rischi per cervello e cuore all’uso di sigarette elettroniche

Il dott. Moreno Paolini del Dipartimento di Farmacia e Biotecnologie ha spiegato che a livello polmonare i vapori potrebbero trasformare sostanze pre-cancerogene in cancerogene. Lo studio ha dimostrato una diminuzione della capacità antiossidante dei polmoni e un aumento della produzione di radicali liberi che spesso porta a tumori, invecchiamento cellulare e malattie degenerative.

La scoperta più preoccupante, legata alle sigarette elettroniche è quella legata al fatto che i vapori danneggiano il DNA e l’informazione genetica dentro alle cellule, sopratutto a livello del sangue.

L’idea che le sigarette elettroniche non siano dannose per la salute, dunque, non è così veritiera secondo questo recente studio dell’Università di Bologna in quanto meno pericoloso non significa privo di rischi. Lo studio è ancora in corso e bisognerà confermare e valutare attentamente i risultati completi di questa nuova ricerca.

30 maggio 2017
In questa pagina si parla di:
Immagini:
Lascia un commento