Da quando sono entrate nel mercato le sigarette elettroniche sono state viste come uno strumento, dedicato ai fumatori, che poteva essere in grado di aiutare chi aveva il vizio del fumo prima a fumare di meno, utilizzando dei composti meno tossici, e poi a smettere definitivamente. Se per qualcuno è stato così, per molti altri invece si sono registrati comportamenti che non ci si sarebbe aspettati.

Si va dai non fumatori che, affascinati dall’eleganza dell’oggetto, hanno cominciato ad avvicinarsi al fumo, a chi ha cominciato ad accostare la sigaretta elettronica a quella tradizionale, intensificando l’abitudine a fumare e spesso associandola anche ad un maggior uso di alcol e in alcuni casi pure a sostanze psicoattive. A quest’ultimo caso si è dedicato un gruppo di ricercatori della Texas Tech University, che ha analizzato un gruppo di studenti universitari osservandone le “cattive abitudini”.

I risultati sono appena stati pubblicati sul Journal of American College Health. Sono stati presi in esame 599 studenti iscritti a Psicologia Generale presso l’Università statale. Sono state considerate le differenti abitudini valutando l’associazione tra l’uso della sigaretta elettronica e altri comportamenti poco salutari legati al consumo di sigarette tradizionali, alcol, ma anche di droghe. I risultati sono stati poi divisi per sesso, razza ed etnia.

All’interno del campione è stato individuato un 29% che si affidava alle sigarette elettroniche. Un 14% dichiarava di averle fumate anche nell’ambito dei 30 giorni precedenti all’intervista. Tra gli uomini è stata rilevata una maggiore propensione all’uso del dispositivo. In generale i ricercatori hanno constatato che il problema più grave per chi usa le sigarette elettroniche abitualmente è lo stimolo a fumare di più (anche sigarette normali) e a bere di più. Gli esperti hanno espresso preoccupazione:

Molte evidenze suggeriscono che l’uso di nicotina stimola il rinforzo del consumo di alcol, soprattutto tra gli uomini. Aumenta la durata delle bevute e porta a livelli più elevati il desiderio di alcol e di sigarette quando consumata insieme all’alcol.

Per di più, altro dato non precisamente confortante, lo studio ha dimostrato che l’uso di nicotina tra gli studenti universitari, è esponenzialmente in aumento.

Se una pressante legislazione antifumo in molti Paesi aveva cominciato ad ottenere buoni risultati anche in termini di salute, ora, secondo i ricercatori dello studio, sembra che sia stato creato il modo per svincolarsi più facilmente dai divieti e agevolare per i giovani il ritorno alla strada del fumo e dell’alcol.

1 luglio 2016
In questa pagina si parla di:
Fonte:
Immagini:
Lascia un commento