Prime regolamentazioni e divieti in vista negli USA per le sigarette elettroniche. Sul tavolo della Food and Drug Administration alcuni provvedimenti che daranno un primo indirizzo per quanto riguarda la politica a stelle e strisce sulle e-cig.

I regolamenti che verranno approvati presumibilmente entro la prossima saranno meno rigidi rispetto a quanto accade per le normali sigarette. Le e-cig potranno ancora essere pubblicizzate e vendute via internet e resterà lecito anche l’impiego di aromi nei liquidi di ricarica, questo malgrado vengano accusati di essere veicolo di attrazione per i più giovani.

A tutela dei consumatori entreranno in vigore alcuni importanti norme come l’obbligo da parte dei produttori di rivelare tutte le sostanze contenute nei liquidi di ricarica e quello di poter mettere in commercio soltanto prodotti autorizzati dalla FDA. Sulle confezioni dovrà poi essere indicato in maniera chiara che la nicotina può creare dipendenza.

Novità in arrivo anche per quanto riguarda i giovanissimi, con le e-cig e relative ricariche che non potranno essere vendute ai minori di 18 anni. Vietata inoltre la distribuzione di campioni gratuiti.

Le nuove regole saranno in vigore per un periodo di prova di 75 giorni, dopodiché diventeranno definitive. A quel punto ai produttori sarà garantita una tolleranza massima di due anni, trascorsi i quali potranno avere sul mercato soltanto prodotti che rispettino le norme stabilite.

Norme che tuttavia non accontentano il fronte contrario alle sigarette elettroniche, come testimoniano le dichiarazioni del senatore democratico del Connecticut, Richard Blumenthal:

Sono preoccupato di come i produttori di e-cig stiano puntando ai bambini e usando celebrità per le loro promozioni, così come utilizzano colori e aromi che possono risultare attrattivi per i bambini.

24 aprile 2014
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento