Siemens: 42% dei ricavi nel 2012 da tecnologie verdi

Cresce nel 2012 l’attività di Siemens nel settore della green economy. L’azienda ha registrato un fatturato record nell’anno fiscale 2012, pari a circa 33 miliardi di euro (+10%). Un risultato che porta i progetti realizzati nell’ambito dell’economia “verde” a rappresentare il 42% dei ricavi complessivi realizzati.

Siemens ha nel corso degli ultimi anni avviato molteplici attività nel segmento industriale della green economy, delle quali l’impegno nel settore eolico rappresenta uno dei punti di maggiore interesse per il gruppo. Non ultimo lo sviluppo della turbina eolica più grande del mondo, il cui annuncio risale a circa due mesi fa. Oltre a questo l’azienda opera nelle tecnologie per la trasmissione energetica e per il risparmio energetico ideate per l’industria, le città e i trasporti.

Tra i nuovi progetti Siemens la realizzazione dell’impianto a gas più efficiente ed eco-sostenibile al mondo presso il porto di Düsseldorf, mentre uno dei risultati 2012 è la certificazione LEED del Taipei 101 (secondo edificio più alto al mondo) ottenuta con il contributo della multinazionale. Orientare le proprie attività verso aree di investimento green rappresenta un’opportunità per la crescita e lo sviluppo dell’industria e dei servizi. Ne è certa Barbara Kux, membro del Managing Board di Siemens e Chief Sustainability Officer:

Come sta dimostrando la continua crescita del fatturato del nostro Portfolio Ambientale negli ultimi anni, il mercato delle tecnologie verdi offre importanti opportunità di business. Solo nell’anno fiscale 2012, il fatturato derivante dal nostro Portfolio Ambientale è aumentato del 10% attestandosi a oltre 33 miliardi di euro, un nuovo record.

Dal 2008, il Portfolio è cresciuto di oltre il 50%. Siamo estremamente soddisfatti di essere considerati il gruppo industriale più sostenibile al mondo dal Dow Jones Sustainability Index così come apprezziamo il riconoscimento che importanti organizzazioni esterne stanno dando alla nostra strategia sulla sostenibilità.

12 dicembre 2012
In questa pagina si parla di:
Lascia un commento