Shiatsu: un rimedio contro stress e tensioni al lavoro

Stress, tensioni al lavoro, burn out. Sono tutti malesseri che colpiscono sempre di più i lavoratori del nuovo millennio. Malattie psicosomatiche dovute a condizioni di disagio a lavoro o stress in casa, sono molto frequenti e per combatterle non servono medicine o ansiolitici, ma lo shiatsu. A confermare questa notizia un recente studio dell’Università di Leeds e diverse indagini portate avanti dalla Federazione Italiana Shiatsu e svolte tra la gente colpita dal sisma di Amatrice e di Norcia.

Lo shiatsu nasce in Giappone anche se la base di questa tecnica poggia sui principi della medicina tradizionale cinese. Per lo shiatsu, corpo e mente non sono due entità separate, ma interagiscono e vengono considerate indivisibili. Quindi questa tecnica è considerata perfetta per trattare malattie e disturbi che colpiscono corpo e mente. Lo shiatsu ristabilisce un equilibrio tra queste due entità, aiuta a sostenere i problemi che arrivano dall’esterno e a gestire lo stress e le frustrazioni lavorative.

A confermare l’efficacia dello shiatsu contro lo stress ci sono degli esperimenti reali portati avanti proprio dalla Federazione Italiana Shiatsu: uno riguardava i centri anziani con problemi di riabilitazione, uno invece è stato svolto sempre nei centri anziani, ma con pazienti affetti da demenza e l’ultimo, completamente diverso, ha interessato i bambini di 9 e 10 anni che sono stati aiutati a gestire meglio le emozioni e a controllare l’aggressività. In ognuno di questi esperimenti, dopo le sedute di shiatsu, i pazienti hanno dimostrato un maggior equilibrio e una capacità aumentata di gestire rabbia e frustrazioni. Che siate scettici o meno non importa, provare non costa nulla e se riusciste a gestire meglio lo stress senza ricorrere a medicinali, non sarebbe meglio?

19 settembre 2017
Immagini:
Lascia un commento