Il gigante nipponico dell’elettronica Sharp non naviga in buone acque. Le sue azioni hanno perso il 71% del valore alla borsa di Tokyo, facendone il peggior titolo dell’indice Nikkei per il 2012 e obbligando l’azienda a chiedere un prestito da 360 miliardi di yen (4,6 miliardi di dollari) per restare a galla. Una cifra praticamente identica ai 376 miliardi di yen di perdite registrate nel 2011.

Secondo fonti autorevoli come Bloomberg, Reuters e Financial Times Sharp si appresterebbe a tagliare del 18% la sua forza lavoro a livello globale, ma anche a uscire da settori non centrali rispetto al suo core business che è l’elettronica di consumo. Tra i settori che potrebbero saltare c’è anche il solare fotovoltaico, che Sharp gestisce tramite la controllata Recurrent Energy.

Se fosse vero che Sharp ha intenzione di uscire dal solare potrebbe essere a rischio anche la sua quota in 3Sun Srl, la joint venture con Enel Green Power e STMicroelectronics che ha portato nel luglio 2011 all’apertura di una fabbrica di pannelli fotovoltaici a Catania.

Sharp, al momento, non conferma né smentisce. Interrogato da PV-Magazine in merito, un portavoce dell’azienda ha dichiarato:

Poiché i programmi di ristrutturazione dei business di Sharp non sono stati ancora annunciati, preferiamo non esprimere commenti su questo argomento.

Ma ha aggiunto che i dettagli della ristrutturazione arriveranno in futuro. Quello che è certo, al momento, è che il settore fotovoltaico è uno dei pochi che va bene nel gruppo Sharp: i problemi grossi sono nell’elettronica di massa. A far perdere soldi a Sharp non sono i pannelli solari, ma le televisioni.

Se Sharp vende il solare, quindi, è per fare cassa e ripianare i conti visto che si tratta di uno dei “gioielli di famiglia”. Recurrent Energy, ad esempio, ha commesse per 700 MW e progetti per 2,5 GW per un valore di circa due miliardi di dollari.

L’ultimo prodotto di Sharp nel settore fotovoltaico poi, il pannello solare trasparente, esce sul mercato giapponese proprio oggi e promette buone vendite.

1 ottobre 2012
In questa pagina si parla di:
Fonte:
I vostri commenti
cosimo, lunedì 1 ottobre 2012 alle14:25 ha scritto: rispondi »

GIUSTO ORA CHE STA PER ESPLODERE IL RICCO MERCATO GIAPPONESE DEL FOTOVOLTAICO? MA QUANDO MAI..

Lascia un commento