Sono fra i volatili più diffusi all’interno delle città e, forse proprio per questo, la loro fama non è sempre delle migliori. Eppure i piccioni si dimostrano degli animali particolarmente intelligenti, data la loro abilità nel memorizzare luoghi e percorsi, tanto che da sempre vengono addestrati ai più svariati scopi. Chiunque, ad esempio, avrà certamente sentito parlare del piccione viaggiatore, un esemplare appositamente formato per trasportare messaggi cartacei da una destinazione all’altra, anche compiendo parecchi chilometri. Qualcuno, tuttavia, ha deciso di sfruttare una simile capacità in modo a dir poco singolare: trasportare droga.

Il tutto è accaduto in Kuwait, dove le autorità hanno intercettato un piccione sospetto, poiché dotato di uno zainetto su misura. Il contenitore, adagiato sul dorso dell’animale, è stato realizzato affinché potesse confondersi con il manto dell’animale, quindi ricalcando le tinte del piumaggio. All’interno la polizia ha rinvenuto ben 178 pillole di stupefacenti, probabilmente ecstasy, ketamina o qualche altra droga sintetica.

=> Scopri il nido di siringhe dei piccioni


Non è ben dato sapere a chi fossero destinate le sostanze illegali, ma si sospetta possano giungere dal vicino Iraq, poiché il piccione in questione è stato catturato mentre si riposava sul tetto dell’edificio della dogana. Gli agenti, che già da tempo stavano monitorando simili spedizioni, hanno riconosciuto l’animale proprio grazie al peculiare zainetto di cui era dotato.

=> Scopri le regole ortografiche dei piccioni


Così come già accennato, la polizia da tempo stava monitoraggio traffici illeciti tramite l’ausilio di animali, ipotizzando che malintenzionati potessero appunto sfruttare gli uccelli per passare inosservati. La cattura dell’esemplare, di conseguenza, ha confermato le recenti indagini investigative. Difficile, tuttavia, sarà contenere il fenomeno: a meno che i volatili non vengano direttamente intercettati, controllarne il volo è operazione davvero complessa. E, naturalmente, ricostruirne il percorso e risalire ai responsabili un’impresa titanica, seppur non impossibile.

Già in passato i piccioni erano saliti agli onori della cronaca per il loro impiego a scopi illegali. Qualche tempo fa, ad esempio, alcuni piccioni addestrati vennero catturati nel cortile di una prigione brasiliana, dotati di sacche e zainetti ricolmi di droga, denaro e altri oggetti.

26 maggio 2017
In questa pagina si parla di:
Fonte:
UPI
Immagini:
Lascia un commento