Per mantenersi sempre in forma a livello mentale e avere un’intelligenza reattiva bisogna divertirsi in camera da letto, anche e soprattutto, da anziani. È quanto emerge da una recente ricerca dell’Università di Coventry e dell’Università di Oxford nel Regno Unito: gli studiosi hanno scoperto che l’aumento dell’attività sessuale in età avanzata fa bene al cervello.

=> Leggi i consigli utili per fare sesso con il caldo

Analizzando la vita sessuale di 73 persone tra i 50 ei 83 anni tramite un un questionario è emerso che coloro che hanno una attività sessuale settimanale frequente hanno anche un elevato livello di fluenza verbale e di cognizione complessiva.

D’altra parte non è la prima volta che gli scienziati puntano i riflettori sulla combinazione “sesso-salute del cervello”, già nel 2016 erano stati svolti studi simili e i risultati erano sempre propostivi, sottolineando l’importanza del sesso nelle persone anziane, sia a livello fisico che mentale.

=> Scopri gli effetti benefici del sesso più sorprendenti

La speranza dei ricercatori quindi è che, visti questi nuovi risultati, la ricerca non si fermi e che approfondisca i processi biologici, quali sono i meccanismi sottostanti e se esiste una relazione “causa-effetto” tra attività sessuale e funzione cognitiva in persone di età avanzata.

Sebbene, sottolineano i ricercatori, sia sempre un po’ strano pensare che le persone anziane facciano sesso, questo pregiudizio va superato guardando agli effetti positivi che l’attività sessuale può avere su coloro che la praticano costantemente anche dopo i 50 anni.

30 giugno 2017
Lascia un commento